Buon Natale!

PORTO TOLLE-ISCRIZIONI ENTRO IL 6 FEBBRAIO 2018 PER IL NUOVO CORSO DI STUDI SULLA PESCA ALL’IPSIA.

PORTO TOLLE-Sala consigliare gremita di persone ieri mattina, per la presentazione ufficiale del nuovo percorso di studi quinquennale “pesca  commerciale e produzioni ittiche”. A presenziare all’incontro tra gli studenti delle terze medie i sindaci del Delta, con Massimo Barbuiani per Adria, Franco Vitale per Rosolina,affiancato dall’assessore all’istruzione Anna Frasson, i vice sindaci Alberto Fioravanti per Taglio di Po, Doriano  Mancin per Porto Viro; I rappresentanti delle istituzioni scolastiche, delle realtà consorziali del settore ittico e le associazioni di categoria.

A fare gli onori di  casa il sindaco Claudio Bellan che dopo i saluti istituzionali come primo cittadino e come presidente del Gac ha evidenziato quanto sia significativa la proposta scolastica per le realtà ittiche produttive del territorio e quanto lo sia dal punto di vista lavorativo per i ragazzi che si diplomeranno.” Al di là del colore politico, il nuovo corso di studi rappresenta una risposta alle esigenze del territorio e una crescita per l’istituto Colombo, aperto alle necessità del territorio. Come Gac faremo delle azioni per valorizzare e dare forza al settore ittico della pesca”. Andrea Bergamo dell’ufficio scolastico provinciale ha affermato” Si tratta di un’opportunità per i giovani per diventare grandi e rimanere nel loro territorio. Un nuovo strumento per qualificare le attività della pesca .Un’attività scolastica formativa applicata al territorio, con la possibilità per i ragazzi di fare pratica. Ora sta alle famiglie e all’impegno degli alunni nel dare seguito a questa nuova possibilità formativa”  Nel suo intervento l’assessore Valerio Gibin ha contestualizzato la realtà del comparto ittico nel comune Polesano, dove la realtà consorziale di 14 cooperative con i loro 1.500 soci rappresenta un gigante economico che oltre al mercato nazionale punta ora al mercato canadese. “Tra i prodotti ittici di eccellenza, -spiega l’assessore- la cozza DOP che ne garantisce la tipicità in base alla salinità e dal prodotto dalle dimensioni più grandi del 30% rispetto alle normali produzioni; e dall’ultima frontiera  rappresentata dall’ostrica rosa, un prodotto protetto da un brevetto francese che in Italia  viene prodotto solo nel nostro territorio”. “Il valore aggiunto sarà la sinergia tra le varie istituzioni-ha affermato Alberto Capuozzo, direttore generale della camera di commercio-e per questo noi supporteremo le istituzioni cercando di legare e coordinare tutti i vari soggetti per un’alternanza scuola-lavoro efficace” “Il 1° distretto ittico per dimensioni in Italia è rappresentato  dal distretto che si estende da Chioggia a Porto Tolle- ha affermato Massimo Barbin referente per il settore ittico- con 8 milioni di persone e 830 milioni di fatturato possiamo affermare che la pesca rappresenta il 1 settore economico del territorio. Un settore per il quale è importante studiare la lingua, per rapportarsi con il mercato internazionale, l’informatica per avere quelle competenze  tecnologiche per commercializzare il prodotto e le nozioni organolettiche per conoscere il prodotto e crescere sul piano professionale per un prodotto sempre più specializzato e di qualità”.

“Si tratta di un percorso di studi per inserirsi nel settore ittico e per dare professionalità sia agli uomini, ma anche per le femmine che attualmente rappresentano il 40%  delle persone attive nel settore. –spiega la dirigente scolastica dell’istituto C.Colombo Cristina Gazzieri-  Saranno previste 300 ore di alternanza scuola-lavoro. Un percorso mirato per la costituzione di un “Polo dei mestieri del mare”,dove le offerte formative del territorio lavorano insieme, come il settore turistico, per il quale esiste un indirizzo di studi a Porto Viro e la ricettività alberghiera di Adria con il Cipriani. Alla quale si aggiunge l’indirizzo di amministrazione  finanza e marketing, sempre a Porto Viro e le specializzazioni di web marketing”. Solo dopo il 6 Febbraio si saprà quanti saranno gli studenti iscritti al nuovo percorso di studi che partirà all’Ipsia di Porto Tolle dal  prossimo anno scolastico (2018-2019 ) e  per il quale basteranno una ventina di iscrizioni.


Commenta tramite Facebook
Condividi con i tuoi amici
  • 21
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    21
    Shares
  • 21
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (1 valutazione/i, media: 5,00 su 5)
Loading...