Buon Natale!

Rosolina-Niente tasi prima casa

Rosolina – nienteTasi sulla prima casa

La notizia è ufficiale, ed è stata sancita dall’ultimo consiglio comunale: l’aliquota fissata per il calcolo della Tasi sulla prima casa è uguale a 0 per mille. Un grande notizia per i residenti a Rosolina, che in virtù di questa decisione per tutto il 2014 non pagheranno un solo centesimo per la famigerata Tasi sulle loro prime case.

Un grande segnale quello del Comune di Rosolina, un modo per premiare invece di stangare chi, anche con grandi sacrifici, ha deciso di investire per la propria abitazione, ma anche per chi

invece per vivere è costretto ad affittare la propria abitazione principale. Il venir meno di un’incombenza importante come questa in un periodo di profonda crisi economica è una vera e propria boccata d’ossigeno per le famiglie e una grande dimostrazione di vicinanza dell’amministrazione comunale ai propri cittadini.

Prova gratis il 4G Fastweb

Non sono mancate le critiche però per arrivare ad una scelta che distingue Rosolina a livello nazionale. Infatti il Comune dovrà comunque versare allo stato la quota relativa alla Tasi, e per bilanciare le minori entrate dovute all’azzeramento della Tasi sulle prime abitazioni si è deciso di portare l’aliquota Imu per le seconde case da 9,1 per mille a 10,6 per mille, cosa che ha scatenato le ire della minoranza ed in particolare di Giancarlo de Grandis, il quale sostiene non sarebbe necessario visti gli importanti aumenti di tassazione avvenuta negli ultimi anni.

Il regalo è spettacolare

Infine un ulteriore agevolazione è stata decisa verso chi, proprietario di una seconda casa, decide di darla in usufrutto o comodato a parenti che purtroppo non dispongono di un reddito elevato. Anche in questo caso la Tasi si azzera.

Una scelta così importante sarà sicuramente apprezzata dai cittadini, e siamo sicuri che questa genererà anche un positivo riscontro nell’economia locale, in particolare nel turismo che è la principale risorsa di Rosolina. Ora non ci resta che sperare che il buon esempio possa essere seguito anche da altre amministrazioni, i cittadini ne hanno veramente bisogno!


Commenta tramite Facebook
Condividi con i tuoi amici
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Ancora nessuna valutazione)
Loading...