L’associazione noi Fornaci e il gruppo parrocchiale presentano la loro identità per dare risposta agli interventi pubblici e politici dei giorni scorsi.

PORTO VIRO-In questo periodo storico locale, tante sono le riflessioni e le provocazioni che si ricevono a più livelli. Ogni fonte, ci  dà la possibilità di pensare, riflettere, interrogarsi, fermarsi, fare il punto della situazione per non farti perdere l’esame di realtà sui vissuti,  scelte e tanto altro…. Oggi fermando l’occhio osservante sulle tante realtà che ci circondano, sui luoghi della nostra vita sociale, focalizziamo la frazione di Fornaci, la comunità di Fornaci, le sue caratteristiche e potenzialità, le lacune e le fatiche a creare comunità, e non solo;  l’impegno messo in atto   perché  una comunità  sappia relazionarsi con altre vicine geograficamente e in un progetto di collaborazione e percorso di crescita umano e cristiano. Ecco allora emergere da questa realtà  un gruppo di persone che sono ben radicati in un lavoro fatto indietro nel tempo  da altri, ormai avanti negli anni, ma ben convinti della loro appartenenza alla comunità di Fornaci e alla frazione; i quali con ingegno, disponibilità e pochi mezzi a disposizione, davano vita a momenti di aggregazione e di festa ben organizzati. Oggi il lavoro continua con nuove presenze, energie, strumenti, e modalità, una fra queste, è l’ aver aderito come gruppo parrocchiale all’ Associazione Noi, nuovi oratori italiani, questo ha permesso di  dare struttura e solidità alle attività che si vivono durante l’anno. L’attività di accudimento al gioco che si occupa dei più piccoli, iniziative sparse durante l’anno per dare ossigeno alla comunità.

Dentro a questa esperienza di gruppo la priorità è l’apertura  a quanti desiderano affiancarsi non solo nella manodopera, ma nel pensare e progettare insieme; non sempre tutto questo è immediato, ma si lavora per obiettivi comuni.  L’anno scorso, e precisamente il 2 agosto, nei giorni della sagra,  compariva un articolo riconoscente ai tanti che ieri e oggi si sono adoperati e si dedicano alla vita della comunità. Non ci si attribuiscono titoli e meriti, se è vero che demograficamente si è elevato il numero degli abitanti, è anche vero che il lavoro che la comunità Parrocchiale  compie è dare vitalità e armonia alla convivenza. Potremmo dire che non solo i residenti sono aumentati, ma anche i simpatizzanti che vivono  l ‘esperienza di associazione e di comunità, la struttura non è un centro sociale, e il gruppo non è un comitato di quartiere, ma un gruppo parrocchiale. A conclusione che potremmo dire: con le fondamenta ben solide, di un lavoro fatto nel tempo da molti e non da  uno o due perone, oggi si continua ad edificare la comunità di Fornaci, dove il plesso in muratura, Centro parrocchiale, Chiesa e adiacenze, formano lo spazio dove le persone si incontrano, camminano e crescono insieme. Il gruppo parrocchiale, e il direttivo noi Fornaci.

Commenta tramite Facebook
Condividi con i tuoi amici