SUCCESSO STREPITOSO PER LE CORRISPONDENZE DEL DUO CASER-PAROLO.

ADRIA-(RO)-Il concerto del duo composto dalla flautista Michela Caser e dalla clarinettista Chiara Parolo, avvenuto  al Museo Archeologico Nazionale di Adria Sabato scorso,   ha registrato il tutto esaurito, con notevoli  apprezzamenti da parte del pubblico presente in sala. La Direttrice del Museo   Alberta Facchi ha introdotto l’evento sotto l’egida del MIC Ministero della Cultura – Direzione regionale Musei Veneto, ringraziando l’Amministrazione Comunale e il Sindaco Omar Barbierato che hanno concesso il patrocinio, l’Associazione Culturale D Major di Milano e la sua Presidente Alida Altemburg per la collaborazione e promozione, gli organizzatori  Maestri Tiziano Bedetti, Pasquale De Rosa e Franca Gianella e  gli sponsor.

 

A rappresentare l’amministrazione Comunale il Presidente del Consiglio Comunale   Francesco Bisco che ha portato i saluti del primo cittadino Omar Barbierato. Ha continuato quindi il Maestro Tiziano Bedetti che ringraziando la Direttrice del Museo Dott.ssa Facchi, l’Amministrazione, le autorità e il pubblico in sala, ha presentato le interpreti e le motivazioni che hanno portato all’organizzazione del concerto nato dall’idea di creare delle “Corrispondenze” tra realtà del territorio, la sua storia i molteplici intrecci culturali che si sono potuti instaurare. Ha inoltre spiegato come gli strumenti musicali (flauto e clarinetto) utilizzati nel concerto si possono collegare con i loro antichi predecessori, ad esempio l’aulos, strumento presente nelle raffigurazioni delle ceramiche greche conservate al Museo Archeologico Nazionale di Adria.

 

Le fotografie e video della Dott.ssa Roberta Manzin ispirate ai suoni hanno costituito inoltre una esperienza visiva in più  che ha permesso al pubblico di costruire ulteriori percorsi. In programma, sono state eseguite musiche di Giacinto Scelsi, Pasquale De Rosa, Tiziano Bedetti , Franca Gianella, Heitor Villa-Lobos, e di Azio Corghi, scomparso giovedì scorso all’età di 85 anni. Bedetti, allievo di Corghi, ha quindi ricordato il Maestro, Accademico di Santa Cecilia e la sua importanza come insigne didatta, musicologo e compositore autore di innumerevoli opere liriche alcune delle quali Blimunda, Divara e Il Dissoluto assolto hanno visto la firma come libretto del celebre scrittore portoghese Josè Saramago Premio Nobel alla Letteratura e la rappresentazione al Teatro alla Scala di Milano; la composizione Nocturnus visus ispirata alle lamentazioni funebri euro-mediterranee eseguita al clarinetto da Chiara Parolo vedeva anche un video proiettato in simultanea realizzato due anni fa, durante la pandemia, da Gianni Pregnolato e Chiara Parolo sotto la supervisione musicale dello stesso M° Corghi presso Villa Molin Avezzù a Fratta Polesine.

Molto apprezzate e applaudite la Partita in D e Music for the King di Tiziano Bedetti, Stanhopea Anfracta di Franca Gianella, il Ricercare Nei dubbi vagando sul Delta del Po e il Capriccio Fiumara del vivere  di Pasquale De Rosa. Il Duo di altissimo livello e professionalità, ha saputo interpretare pagine musicali virtuosistiche con effetti timbrici e molteplici variazioni dinamiche agogiche e, allo stesso tempo, di grande impatto ed interesse,   il percorso musicale proposto. Presenti in sala oltre alla Direttrice del Museo di Adria anche il Presidente della Provincia di Ferrara   Gianni Michele Padovani, l’Ex Presidente dell’Ente Parco del Delta del Po   Dimer Manzolli, la Presidente della Pro Loco   Letizia Guerra, i compositori Tiziano Bedetti e  Franca Gianella, la fotografa Roberta Manzin.

Commenta tramite Facebook
Condividi con i tuoi amici