Buon Natale!

Presentato oggi a palazzo Tassoni il cronoprogramma dei lavori al ponte mobile Chieppara.

ADRIA-Sono stati presentati a palazzo Tassoni, gli interventi di manutenzione straordinaria necessari al ponte mobile di Chieppara che consente l’attraversamento del Canabianco, (dell’idrovia Fissero-Tartaro-Canalbianco- Po di Levante) tra il sud del centro storico con la zona commerciale. Un’operazione resa necessaria dopo le indagini tecniche realizzate sulle strutture fisse e mobili del manufatto, effettuate da Sistemi Territoriali in qualità di ente gestore del ponte, per conto della Regione Veneto, proprietaria dell’infrastruttura collaudata nel 1980. Il ponte levatoio, lungo 42 metri e largo 12, è stato realizzato in acciaio con collegamenti saldati e bullonati. Tale opera, poggiante su spalle in cemento armato, è stata interessata, negli anni 90, dal rifacimento degli asfalti, dalla sostituzione di alcune bullonature e dalla manutenzione ordinaria di alcuni meccanismi di sollevamento. “Recentemente sono state realizzate le seguenti prove: geologiche, durezza dell’acciaio, controllo delle saldature, carbonatazione, rottura di compressione e prove dinamiche dello stato di tensione-rende noto l’assessore ai lavori pubblici Marco Terrentin-Le verifiche effettuate hanno avuto esito positivo e quindi sono attualmente rispettati i parametri di sicurezza, ma, per garantire la funzionalità del manufatto per i prossimi anni, è stato previsto questo intervento di manutenzione straordinaria”. L’acciaio è uno dei materiali più arditi dal punto di vista ingegneristico, ma necessita(come gli altri materiali) di manutenzione straordinaria per non comprometterne la stabilità-spiega l’ingegner Terrentin-.Basti pensare all’importante torre Eiffel, che necessita di manutenzione con sostituzione bulloni, verniciature anticorrosione ogni 7 anni. In merito alla viabilità è intervenuto il consigliere comunale Enrico Bonato che ha sottolineato come , fin dai primi giorni dall’insediamento, l’amministrazione abbia avuto un costante dialogo con sistemi territoriali per individuare soluzioni volte a ridurre il più possibile l’impatto dei lavori sulla viabilità. “Saranno previste sostanzialmente tre fasi: una prima fase in cui il traffico sarà governato da senso unico alternato, una seconda fase di chiusura totale del ponte è una terza e ultima fase a senso unico alternato.”

“Vista la vicinanza con le importanti scuole della città , raggiunte da parecchi mezzi pubblici che trasportano studenti provenienti da tutta la provincia, è stato chiesto alla direzione dei lavori di adattare il crono programma ,in modo tale che la chiusura totale del ponte , avvenga durante il periodo di chiusura delle scuole.I pedoni, anche in fase di chiusura totale del ponte, potranno transitare ;solo in occasione di particolari lavorazioni il ponte sarà chiuso sia ai veicoli che ai pedoni.Verrà installata opportuna segnaletica verticale temporanea e saranno realizzati interventi volti a migliorare il livello di sicurezza da adattare alle modifiche della viabilità, come il rafforzamento di alcuni passaggi pedonali e la realizzazione di opere di protezione per i pedoni” In fase di chiusura del ponte, il collegamento tra il centrosinistra teorico della città e la zona commerciale sarà possibile percorrendo una viabilità alternativa, opportunamente segnalata, che prevede il transito sul ponte Bettola. La consegna dei lavori verrà fatta Lunedì 13 Maggio, e per questo partiranno gli allestimenti dei cantieri in prossimità dei due versanti, nord e sud del ponte, sulle due sponde diverse. La fine presunta degli interventi è per Settembre, prima dell’inizio del nuovo anno scolastico, tempo favorevole permettendo-conclude l’assessore Terrentin-“.

Pc ricondizionati ad Adria
Commenta tramite Facebook
Condividi con i tuoi amici
  • 12
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    12
    Shares
  • 12
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (1 valutazione/i, media: 5,00 su 5)
Loading...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: