Buon Natale!

Venezia-Caso Trivelle,Bartelle (IIC)”Serve l’impegno di Zaia a confermare il suo no alle trivelle”.

Speriamo che la Regione Veneto si ricordi quando in maniera compatta prese posizione qualche anno fa, contro le estrazioni di idrocarburi e che dimostri una cultura ambientale sufficiente per difendere il nostro territorio.

E’ scritto nella storia del Delta,  quanto il terreno si sia abbassato in seguito all’estrazione del metano  dal sottosuolo. Un fenomeno quello della subsidenza che  si aggiunge  al cuneo salino, cioè alla risalita dell’acqua salmastra lungo il letto dei fiumi, con ricadute per il settore dell’agricoltura, che usa proprio quest’acqua  per l’irrigazione dei campi. Fenomeni ambientali che le grandi società  come la Po Valley conoscono  sulla carta, ma nonostante ciò  continuano ad avanzare richieste di nulla osta per portare al largo delle coste Venete ed Emiliane le piattaforme metanifere. Questo perché gli affari sono affari. I nuovi impianti verranno posizionati nelle acque marine nazionali, andando ad aggiungersi all’altro mostro del rigassificatore, per il quale il Polesine  di fatto non ha avuto grandi benefici, in primis  perché sono davvero poche le aziende Polesane occupate nella piattaforma dell’offshore e in secondo luogo  perché il contatore risponde alla provincia di Venezia. Ora, le grandi società vogliono tranquillizzare e schivare il problema, dicendo –secondo quanto dichiarato oggi alla stampa-che posizioneranno la Teodorico oltre le 23 miglia dalla costa.

Ammesso e non concesso che accada, chi controllerebbe e ci assicurerebbe  che i tubi sotto l’acqua, e quindi non visibili all’occhio umano, non perforino entro le 12 miglia dalla costa? Pratica  già denunciata da numerosi studiosi in diversi congressi .Ci appelliamo quindi a Zaia, perché rompa il suo silenzio stampa in merito a questo tema e al ministro Costa, perché non firmi le richieste dei permessi di trivellazioni, perché significherebbe  firmare il destino dei cittadini Polesani , Veneti ed Emiliani verso un inesorabile futuro poco roseo per le future generazioni. Patrizia Bartelle

Commenta tramite Facebook
Condividi con i tuoi amici
  • 23
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    23
    Shares
  • 23
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (1 valutazione/i, media: 5,00 su 5)
Loading...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: