Buon Natale!

PORTO TOLLE-NUOVO DIPLOMA DI ISTRUZIONE PROFESSIONALE IN “PESCA COMMERCIALE E PRODUZIONI ITTICHE”.

APERTE LE ISCRIZIONI PER L’ANNO SCOLASTICO 2019/2020 DEL NUOVO CORSO DELL’IPSIA DI PORTO TOLLE SARA’ SUPPORTATO DAL FLAG GAC CHIOGGIA DELTA DEL PO.

Il Presidente Roberto Pizzoli “I NOSTRI RAGAZZI DEVONO AVERE L’OPPORTUNITA’ DI FORMARSI E LAVORARE SU UNO DEI SETTORI PRODUTTIVI PIU’ IMPORTANTI DEL NOSTRO TERRITORIO. IL FUTURO DELLA PESCA E’ DEI GIOVANI”. C’è tempo fino al prossimo 31 gennaio per le iscrizioni al prossimo anno scolastico 2019/2020 del nuovo Corso “Pesca commerciale e produzioni ittiche” dell’IPSIA di Porto Tolle che è stato attivato un anno fa grazie alla lungimiranza ed entusiasmo di docenti e amministratori locali, fra cui il Comune di Porto Tolle e il FLAG GAC Chioggia Delta del Po. Il corso, unico nella Regione del Veneto, in linea con le direttive MIUR, prevede un nuovo modello didattico che privilegia l’esperienza laboratoriale in contesti operativi oltre ad una didattica personalizzata per ogni ragazzo/a e soprattutto un continuo collegamento con gli enti e le attività del territorio ottenendo un titolo spendibile nel mondo del lavoro.

Si tratta di un corso innovativo nel suo genere, che punta a diventare un laboratorio permanente di ricerca e di innovazione con l’obiettivo fondamentale di formare cittadine e cittadini di domani aiutandoli ad acquisire gli strumenti necessari per una crescita personale, per costruire un futuro lavorativo per se stessi e di sviluppo per il territorio. Il diplomato al termine del percorso quinquennale consegue competenze tecnico-professionali che gli consentono di seguire tutte le diverse procedure della filiera produttiva del settore ittico con un’ottica di sviluppo, di innovazione professionale, di acquacoltura sostenibile. Per ottenere tale preparazione molte sono le conoscenze che si andranno ad acquisire e sviluppare durante il corso: dalle più operative quali la conduzione del mezzo da pesca, le manovre navali, la gestione degli impianti e la manutenzione degli stessi; alle fondamenta teoriche quali la legislazione marittima, la tecnologia della pesca e attrezzi, biologia delle specie ittiche, la chimica dei nutrienti e componenti dell’acqua, le caratteristiche degli ecosistemi acquatici; dalle tecniche di allevamento stoccaggio, conservazione e lavorazione del prodotto; a quelle gestionali quali l’organizzazione della logistica, la gestione del lavoro, la conoscenza delle normative, delle procedure, dei protocolli amministrativi, il controllo della qualità, la conoscenza e la gestione dei mercati. L’attuale classe prima conta ben 18 studenti, impegnati con entusiasmo nelle attività didattiche e laboratoriali previste dal corso, che sono destinati ad innovare il mondo della pesca diventando una vera risorsa per l’economia   e lo sviluppo locale. Roberto Pizzoli, Sindaco del Comune di Porto Tolle e Presidente del FLAG GAC Chioggia Delta del Po, costantemente impegnato nel sostegno alle attività del corso sostiene che “serve dare una reale opportunità ai nostri giovani di poter formare la loro professionalità e spenderla come lavoro sul loro territorio e sul settore ittico principale risorsa e vera eccellenza”.

Il FLAG GAC Chioggia Delta del Po è impegnato fin dalla prim’ora in un’attiva collaborazione con la Direzione Scolastica e i docenti dell’istituto su diverse attività di supporto al corso. Sostenere tale iniziativa è nella mission del FLAG che, gestendo anche importanti risorse economiche del Fondo Europeo per gli Affari Marittimi e la Pesca (FEAMP), può dare un contributo importante nel potenziamento delle attività di alternanza scuola/lavoro e nel contribuire alla costruzione di nuovi modelli di educazione all’imprenditorialità in un’ottica di rete internazionale in cui il FLAG si trova ad operare.   Recentemente il FLAG, nell’ambito delle proprie attività di animazione del territorio, ha disposto un importante contributo per supportare la didattica del corso nelle discipline di indirizzo per il settore ittico, coinvolgendo docenti esterni di alto profilo scientifico e favorendo la sperimentazione di metodologie innovative. Inoltre, dal presente anno scolastico fino a tutto il prossimo (2019/2020) sono previsti momenti di approfondimento su temi specifici (workshop) e scambi di buone prassi con aziende, associazioni di categoria e enti privati e pubblici che promuovono il mondo della pesca. E’ di prioritaria importanza raggiungere il numero minimo di iscritti (18 iscritti), per riuscire ad attivare una nuova classe prima anche nel prossimo anno scolastico 2018-2019 e dare continuità al percorso di crescita territoriale intrapreso.

Commenta tramite Facebook
Condividi con i tuoi amici
  • 141
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    141
    Shares
  • 141
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (1 valutazione/i, media: 5,00 su 5)
Loading...