Buon Natale!

Ca’ Cornera, stazione di sosta nel delta del Po-Arte-“Da Leonardo: attraversando il tempo…”

PORTO VIRO-Presentazione  e  incontro  con  l’artista  sabato  13  aprile, ore 18,00     A 500 anni dalla morte del Genio più amato della storia universale, noi di Ca’ Cornera, celebriamo Leonardo come merita e come avviene nel resto del mondo con lo sguardo e la ricerca dell’artista polesana Maria Nella Marangon.

Lei sa di vivere in un mondo nuovo, nella società dell’industria e della tecnologia, non più nel mondo della manualità, dove le forme prima di essere concrete sono mentali. Porta con sé i semi delle avanguardie storiche e sa che l’arte è pura progettualità, che non ha bisogno di un “lavoro” ma soltanto di un gesto demiurgo, ordinatore. In fondo, che la pittura è cosa mentale, l’aveva già scritto lo stesso Leonardo.
E’molto interessante vedere nelle opere di M. N. Marangon come il rapporto tra artista e osservatore sia di fondamentale importanza. Al di là delle etichette e delle classificazioni storico-accademiche la sua ricerca segue dei binari ben precisi ed è frutto di un pensiero strutturato dove niente è lasciato al caso. A lei, infatti, non interessava, e non interessa, ciò che una determinata opera di Leonardo dice, ma ciò che l’arte in quanto arte può dire. Dal desiderio di confrontarsi anche in chiave giocosa e irriverente. A cura di Gianpaolo Gasparetto-(Maria Nella Marangon, testo mostra Ca’ Cornera).

Maria Nella Marangon nasce a Donada nel 1968. Si laurea nel 1993 a Bologna presso l’Accademia di Belle Arti nel corso di pittura del professore Concetto Pozzati e  nel 1996  si diploma all’Accademia d’Arte Drammatica dell’Antoniano. Nel 2008 consegue la specializzazione in Pittura presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna nella scuola del maestro Rinaldo Novali.
Ha partecipato ad esposizioni personali e collettive nazionali, e workshop con artisti internazionali.
2016 Workshop Another landscape #2, nuovi sguardi sul Delta del Po, laboratorio di fotografia #2 con William Guerrieri, a cura di Città Invisibili.
2014 Workshop Another landscape #1, nuovi sguardi sul Delta del Po, laboratorio di fotografia #1 con Marco Zanta, a cura di Città Invisibili.
2017 New Lands esiti del laboratorio fotografico, Museo Regionale della Bonifica di Cà Vendramin Taglio di Po,  a cura di Barbara Pregnolato, William Guerrieri.
2015 In principio esiti del laboratorio fotografico, Museo Regionale della Bonifica di Cà Vendramin, Taglio di Po, a cura di B. Pregnolato, W. Guerrieri, M. Zanta.
2015 Looking for nature, Villa Cà Tiepolo Albarella, a cura di Barbara Pregnolato.
2012 Corrispondenze, Garage Gallery, Gabicce, a cura di Stefania Zeppa.
2011 Tracciati, Palazzo Goldoni, Chioggia.
1997 SPA, Almagià Ravenna, a cura di Gino Giannuizzi.
1996 Senza titolo, spazio Depot, Bologna, a cura di Guido Molinari.
1994 Immaginaria 94, Gruppo “La Rinascente” Milano.
1994 Open arte a perdere, spazio cultura Navile, Bologna, a cura di Valerio Dehò.
1994 XLIV, mostra G. B. Salvi e piccola Europa, Sassoferrato, a cura di Armando Gianesi.
1992 Media finali, Associazione italo/francese, Bologna a cura di Claudio Marra.
Vive e lavora a Porto Viro, Ro   Associazione Culturale Ca’ Cornera, dove il Po si fa cultura Porto Viro, Ro. località Ca’ Cornera,3 – Porto Viro (Ro) ingresso libero info 0426 325457 – 348 7157940

Commenta tramite Facebook
Condividi con i tuoi amici
  • 28
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    28
    Shares
  • 28
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (1 valutazione/i, media: 5,00 su 5)
Loading...

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: