PER UN’ESTATE SICURA-LA CITTA’ ACCOGLIE IL PREFETTO DI ROVIGO.

ROSOLINA-(RO)-Si è tenuta ieri, nel corso della mattinata, la visita del Prefetto di Rovigo, Dott. Clemente di Nuzzo, alla Città di Rosolina.

Motivo dell’incontro quello di conoscere il nuovo Consiglio Comunale, a pochi mesi dal suo insediamento, al fine di instaurare una sinergia, imprescindibile tra istituzioni, utile a potenziare le peculiarità del territorio e a colmare gli eventuali bisogni della realtà rosolinese.

A fare gli onori di casa il Sindaco Michele Grossato e tutto il Consiglio Comunale col quale il Prefetto si è intrattenuto presso l’Auditorium “S. Antonio”. Nel corso dell’incontro, il Sindaco ha presentato la Città, focalizzando la sua attenzione sul tema della sicurezza, ritenuto particolarmente importante per una realtà, quale quella di Rosolina a vocazione prettamente turistica, dove per circa 6 mesi all’anno si raggiungono punte di oltre un milione di presenze. “Rosolina – ha fatto presente il Primo Cittadino – rientra tra le località balneari italiane con più alto numero di presenze turistiche, ma sconta il problema, come fatto presente anche nel consesso del G20 spiagge, di essere una c.d. ‘città fisarmonica’ che, qualora a livello governativo, si vedesse riconosciuto lo status di ‘città balneare’, avrebbe modo di accedere a risorse, umane ed economiche, necessarie per implementare il livello di sicurezza che sarebbe richiesto per centri urbani di grosse dimensioni. Temi di confronto particolarmente importanti attorno ai quali il Prefetto ha dimostrato interesse, attenzione e disponibilità al fine di individuare situazioni percorribili di possibile soluzione. In questo senso, la volontà palesata dal Dott. Di Nuzzo di tenere, in tempi brevi, proprio a Rosolina, una riunione del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica dedicato alle peculiarità estive del territorio di Rosolina, per definire le strategie di controllo del territorio in funzione degli afflussi turistici previsti nell’imminente stagione estiva. Una soluzione condivisa che ha trovato il favore unanime di tutto il Consiglio Comunale.

Commenta tramite Facebook
Condividi con i tuoi amici