Buon Natale!

ROSOLINA MARE-“Saperi di Mare” prima serata del festival della filosofia.

Esordirà questa sera la terza edizione di Saperi di Mare, il festival di Filosofia e cultura del Delta del Po. Il primo appuntamento, così come i successivi, verrà ospitato dal Centro Congressi di Rosolina Mare, in Piazzale Europa, alle ore 21:30. Ad aprire la rassegna sarà la professoressa Rossella Fabbrichesi, docente di Ermeneutica Filosofica all’Università degli Studi di Milano, nonché una delle figure più apprezzate in ambito accademico.

Allieva di Carlo Sini, uno dei più grandi filosofi italiani viventi e un tempo colonna portante della stessa Università Statale, si occupa del pensiero contemporaneo, affrontando autori come Nietzsche, Michel Foucault, Gilles Deleuze e Umberto Eco. Fra i suoi temi privilegiati ha da sempre un ruolo di primo piano la componente etico-politico della Filosofia; questo tema, oggetto di una sua recente pubblicazione dal titolo “Che cosa si fa quando si fa filosofia?”, verrà affrontato anche durante il suo intervento per Saperi di Mare. Il titolo della serata, infatti, è ‘La pratica del pensiero’, nella quale ci si porrà innanzitutto la domanda: che cosa significa pensare? Solo apparentemente si tratterà di una domanda astratta: piuttosto, la nostra quotidianità è incredibilmente gravida di pensiero fin dagli atti più semplici – dal pianificare le vacanze all’apprendere una notizia; dal prefigurare l’abbigliamento della sera allo scrivere un sms; dal comporre una ricetta all’esprimere giudizi su cose, persone o eventi. Il pensiero, recepito comunemente come qualcosa di solamente immaterialmente, è in realtà incorporato in ognuna delle nostre azioni concrete. Eppure, cosa sia il pensiero non ce lo chiediamo mai; il primo appuntamento di Saperi di Mare sarà, così, un’occasione per farlo, chiedendosi in che misura ciò sia un importante requisito al fine di vivere bene.

Il regalo è spettacolare

L’intervento della professoressa sarà introdotto da Cristiano Vidali, studente di Filosofia ideatore ed organizzatore del festival. La serata affronterà i suddetti temi in forma accessibile a tutti, in modo tale che non sia necessaria nessuna conoscenza pregressa per poterli comprendere ed apprezzare. La volontà profonda che anima tutta la rassegna, infatti, è quella di mostrare il carattere pubblico, liberamente fruibile della cultura autentica, la quale può dirsi tale solo se riesce a riempire la nostra vita quotidiana. Al termine dell’incontro, un assaggio di vini locali ed un buffet ricco di prodotti tipici del Delta del Po allieteranno la permanenza dei partecipanti. Analogamente alle altre serate, inoltre, la professoressa Fabbrichesi resterà presso il Centro Congressi anche una volta terminato il suo intervento, così da consentire ai presenti di rivolgerle personalmente ed informalmente i propri dubbi, perplessità o riflessioni personali in un’atmosfera conviviale. L’appuntamento immediatamente successivo avrà luogo mercoledì 25 luglio, con la partecipazione del professor Antonio Lionello sul problema del rapporto tra la democrazia, internet e i social network.


Commenta tramite Facebook
Condividi con i tuoi amici
  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    4
    Shares
  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (1 valutazione/i, media: 5,00 su 5)
Loading...