Buon Natale!

CORBOLA-Inaugurato un nuovo reparto “Alzheimer” a villa Agopian.

Inaugurato a villa Agopian di Corbola il nuovo reparto Alzheimer. A fare gli onori di casa il presidente Gilberto Moretti che ha posto l’accento sull’importanza della  squadra composta  dagli operatori, dipendenti, infermieri e il resto del personale che a vario titolo rendono possibile la buona gestione del centro.

 “Riteniamo che gli ambienti curati, siano strategici per i malati di Alzheimer- ha sottolineato il direttore del Consorzio Isola di Ariano per i Servizi Sociali (Ciass)Daniele  Pannella”. È Possibile calcolare che globalmente  nel Veneto esistono al momento attuale  circa 45/50mila pazienti affetti da sindrome demenziale clinicamente  diagnosticabile e di varia gravità, di cui circa il 50% riferibile a malattia Alzheimer e per il resto a forme secondarie. Considerato che tale malattia colpisce  oltre  700 mila persone  e rappresenta un costo di 11 miliardi di euro per l’assistenza, di cui il 73% a carico delle famiglie, risulta importante e necessario mettere la persona  al centro  degli spazi di cura e di assistenza e passare, dalla cura della malattia, alla cura dell’uomo”.  Questo nuovo reparto è stato realizzato in tre anni di lavoro- ha spiegato il tecnico Alessio Mantovani-Siamo partiti con il progetto preliminare  nel Gennaio 2006, per poi definire il progetto esecutivo che ha permesso la riorganizzazione funzionale dove sono stati  aumentati gli spazi comuni, parte attiva  nell’aspetto terapeutico al quale sono sottoposti i nostri ospiti. Le modifiche strutturali hanno portato alla  creazione di  una circolarità  dei percorsi, con tanto di giardino protetto -prosegue Mantovan- perchè riduce il  progresso della malattia. Iniziati nel Giugno 2017, i lavori sono stati realizzati in tre fasi per limitare i disagi  agli ospiti, sia per all’allestimento dei cantieri e sia per gli interventi strutturali previsti dal progetto”. Il nuovo reparto Alzheimer è stato realizzato dalla ditta Agenco, per un importo complessivo di 452.653 euro e hanno interessato 800mq, per la creazione di un ambiente  sicuro per il nuovo nucleo azzurro”. Dopo la testimonianza di una famigliare degli ospiti, i presenti hanno partecipato al taglio del nastro e visitato il nuovo reparto. “La forza vera sono le persone che trasmettono un rapporto di relazione che mette qualità in quello che fanno- ha detto   l’assessore regionale Cristiano Corazzari-“

 “Le demenze  sono delle patologie che non siamo in grado di conoscere appieno e non abbiamo farmaci per cambiare il loro decorso-ha commentato il direttore generale dell’Ulss 5 Polesana Fernando Antonio Compostella- e per questo ci rimane la prevenzione. Capire i sintomi della presenza della patologia, ci permette di attivare un percorso che accompagni la persona” La fondazione Cariparo ha deciso di privilegiare il settore socio sanitario –ha commentato il presidente della Fondazione Giorgio Muraro-e per questo riteniamo che i soldi erogati come fondazione per  il nuovo reparto Alzheimer siano stati spesi bene. Per questo, continueremo a rimanervi vicini” “Il centro servizi anziani di Corbola è un punto di riferimento per i servizi che socio sanitari che eroga-ha commentato il sindaco di Corbola Michele Domeneghetti. Un’orchestra con un direttore, Pannella, che ha saputo interpretare bene le necessità”

Commenta tramite Facebook
Condividi con i tuoi amici
  • 23
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    23
    Shares
  • 23
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (1 valutazione/i, media: 5,00 su 5)
Loading...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: