Buon Natale!

ROVIGO- E’ già finita la benzina delle ruspe?

Rovigo –  In riferimento a quanto riportato in questi giorni a mezzo stampa, relativamente alle modalità di contravvenzione utilizzate dalla Polizia Locale di Rovigo secondo cui agenti in borghese, con auto private, fotografano illeciti per poi stender i verbali in ufficio per poi recapitarli a casa degli ignari cittadini, ed in riferimento al sotto riportato articolo 14 del regolamento di Polizia Urbana sulla Sicurezza e Quiete Pubblica sul ‘Divieto di Accattonaggio’, scaricabile dal sito del Comune di Rovigo, interviene Forza Nuova.

“Dove è finito il sindaco sceriffo Bergamin, che si affrettava a farsi fotografare mentre sloggiava orgoglioso due extracomunitarie dalla pensilina della stazione?” , si chiedono dirigenti locali del movimento nazionalista. L’articolo 14 del Regolamento di Polizia Urbana recita testualmente: “SICUREZZA E QUIETE PUBBLICA – Art. 14 – DIVIETO DI ACCATTONAGGIO 1.È vietata la richiesta di elemosina su aree pubbliche o aperte al pubblico. 2.È comunque sempre vietata qualsiasi forma di accattonaggio con modalità moleste ed insistenti, ovvero mediante minori o disabili o con animali in cattivo stato di salute o comunque detenuti in evidenti condizioni di maltrattamento e, in ogni caso, con comportamenti tesi a suscitare strumentalmente sentimenti di pietà stimolando, così, l’offerta di denaro, anche senza esplicita richiesta. 3.Il divieto si estende anche alle presenze non moleste ma che, ad esempio attraverso l’offerta di servizi quali il lavaggio dei vetri o la vendita di fiori, recano intralcio e pericolo alla circolazione stradale o pedonale. 4.Si applica la sanzione accessoria della confisca del denaro costituente il prodotto della violazione e di quanto agevoli la commissione dell’illecito, come disposto dall’art. 20 della legge n. 689/81, previo sequestro cautelare ai sensi dell’art.13”.

La sezione rodigina di Forza Nuova  si chiede, e chiede al Sindaco di Rovigo e al Consiglio Comunale tutto, come mai questo articolo venga puntualmente disatteso dalla Polizia Locale, nonostante le numerose segnalazioni di accattoni, molesti e non, in Piazzale Cervi (ex stazione delle corriere), parcheggi pubblici dei supermercati COOP in primis nonché Cimitero ed Ospedale. “Come mai la Polizia Locale venga utilizzata esclusivamente per far cassa sulle spalle dei cittadini e non anche per far rispettare le altre leggi vigenti? Che senso ha aver speso un patrimonio in armi, armadietti blindati, automezzi, quando il solo fine della Polizia Locale sembra essere quello di far multe per divieto di sosta? Come mai il Consiglio Comunale si impegna in delibere che poi vengono puntualmente disattese senza che nessuno abbia a che dire? Come mai la Polizia Locale, magari di concerto con l’ufficio immigrazione della Questura non verifica a che titolo questi individui stiano su suolo Italiano? Domande che sappiamo bene non avreanno mai risposta, probabilmente per il semplice fatto che risulta più facile e remunerativo multare in anonimato cittadini che nel 99% dei casi pagheranno in silenzio. Forza Nuova, come già fatto per la zona cimitero e ospedale, ed al fine di assicurarsi che la Polizia Locale ed il Sindaco siano a conoscenza di queste situazioni, intraprenderà tutte le azioni del caso per render ancora più noto, come se ce ne fosse bisogno, questo fenomeno.  Forza Nuova Rovigo

Commenta tramite Facebook
Condividi con i tuoi amici
  • 12
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    12
    Shares
  • 12
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (1 valutazione/i, media: 5,00 su 5)
Loading...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: