Adria-parlano i cinque stelle.

“Chiediamo trasparenza e che sia fatta chiarezza sulle dimissioni apparentemente volontarie dell’assessore ai LLPP di Adria ing. Andrea Portieri” “Sull’opportunità della nomina dell’ ing. Portieri ad assessore nella Pubblica Amministrazione di Adria, ci eravamo già espressi con nostra interrogazione sottoscritta da tutta la minoranza, a cui non abbiamo mai ricevuto risposta, in data 28 luglio 2016. Interrogammo l’amministrazione Barbujani per conoscere il criterio di assegnazione del mandato dal momento che l’ing. Portieri ha ricoperto il ruolo di RUP dal 2013 del Consorzio A.I.A sciolto e messo in liquidazione, non solo per una pessima gestione amministrativa sulla quale non hanno saputo vigilare i comuni coinvolti, ma nello specifico per il mancato pagamento ad una ditta appaltatrice di euro 275.053,94, incarico assegnato in mancanza di copertura finanziaria. Nell’ultimo consiglio comunale abbiamo ancora sollevato obiezioni circa l’operato dell’ingegner Portieri il quale nel DUP ha stabilito di affidare alla ditta As2 s.r.l, che non ne ha la qualifica, l’esecuzione della verifica progettuale dei ‘Lavori di manutenzione straordinaria, adeguamento ed ampliamento piscina comunale di Adria’. Procedura che, nonostante il DUP sia stato bocciato, è stata attivata ed ha visto aggiudicare la verifica ad una ditta esterna scelta da As2 s.r.l., superando la procedura amministrativa attraverso la quale l’amministrazione comunale avrebbe dovuto presentare richiesta con AVVISO ai professionisti iscritti all’albo pubblico del Comune di Adria istituito a settembre del 2016 come da indicazioni della nuova normativa sugli appalti.

La motivazione adotta in consiglio comunale dell’assessore Portieri circa la scelta di questa procedura, assolutamente nuova per il Comune di Adria mentre da un paio d’anni utilizzata nei comuni di Porto Viro e Porto Tolle, è stata subito sconfessata dal movimento5stelle provandone l’infondatezza. Sospettiamo inoltre della possibile incompatibilità dell’ingegnere Portieri al ruolo di Assessore legata probabilmente ad incarichi certi ottenuti attraverso As2 presso il comune di Porto Viro o Porto Tolle, sospetto questo che se fondato, riconoscerebbe all’amministrazione Barbujani una gravissima responsbilità nella sua nomina visto che non poteva non esserne al corrente data la provenienza dell’attuale segretario comunale appunto dai comuni di Porto Tolle e Porto Viro. Grave sarebbe scoprire anche che questa incompatibilità risaputa sia utilizzata ora per far dimettere l’assessore ‘scomodo’ per motivi   personali e far liberare un posto in Giunta utile per appagare gli appetiti degli alleati instabili.” Firmato dal movimento  cinque stelle di Adria-Cristina Caniato consigliera comunale di Adria.

Commenta tramite Facebook
Condividi con i tuoi amici