PORTO TOLLE:NUOVA BICI-MAPPA.

Comunicato stampa
COMUNE PORTO TOLLE, NUOVA BICI-MAPPA
Due percorsi raccontano l’industria metanifera e la subsidenza nel Delta, valorizzando tradizioni e natura per un turismo consapevole e sostenibile

PORTO TOLLE, 15 gennaio – In bici sulle strade che raccontano la storia: il Comune di Porto Tolle mette a disposizione per gli amanti del turismo in sella alla bicicletta una nuova mappa, che si aggiunge a quella sul percorso ciclistico per scoprire i luoghi dell’alluvione del 4 novembre 1966.
La nuova mappa per cicloturisti è dedicata ai luoghi che raccontano oggi “L’industria metanifera e la subsidenza”. Il percorso si distende nei tratti dell’isola di Ca’ Venier (35,2 km) e dell’isola della Donzella (56,4 km), con indicazioni su tempi di percorrenza, fondo stradale e soprattutto su luoghi naturalistici, stabilimenti balneari e offerta turistica, punti di ristoro, farmacie e servizi igienici. Punto di partenza di entrambi i percorsi è piazza Ciceruacchio, con il vicino Ufficio Informazioni Turistiche, e i tratti permettono di raggiungere, con le informazioni salienti a portata di mano e i numeri utili anche in caso di emergenze, il palazzo comunale di Porto Tolle, la casa padronale Ca’ Zuliani, la Sacca degli Scardovari, quattro ex centrali metanifere e quanto resta dell’azienda Dacco’, che è un emblema del territorio perduto a causa della subsidenza.

La stampa della precedente bici-mappa (bike map) sull’alluvione del 4 novembre 1966 ha permesso di ripercorrere storie e strade tra terra e acqua, che oggi regalano emozioni e colori unici. Anche la nuova stampa è disponibile all’ufficio turistico Iat del Comune di Porto Tolle, in piazza Ciceruacchio, e – commenta l’assessore Michela Ferrarese – “è un altro passo verso l’obiettivo del Comune di Porto Tolle di valorizzare le tradizioni, le produzioni locali e la biodiversità, per un turismo consapevole e sostenibile.”
Per maggiori informazioni è possibile consultare i siti internet www.prolocoportotolle.org e www.visitdelta.eu

Commenta tramite Facebook
Condividi con i tuoi amici