Buon Natale!

Cosap al 31 Agosto 2020 e in arrivo i buoni shopping.

ADRIA-Il vice sindaco Wilma Moda interviene per rispondere a due frequenti richieste  di delucidazione pervenute al Comune sul bando pubblico per la concessione di contributi, a fondo perduto, a sostegno delle attività produttive temporaneamente sospese in seguito all’epidemia da covid-19. “Si tratta di un bando attraverso il quale il Comune erogherà 100mila euro a fondo perduto per le partite iva che ne faranno richiesta, previa presentazione di un apposito modulo scaricabile dal sito del Comune che dovrà poi pervenire all’ufficio protocollo a palazzo Tassoni entro il prossimo 3 giugno” -spiega il vice Sindaco -.

“Il modulo compilato servirà a  stilare una graduatoria e assegnare somme fino a mille euro. Per quanto riguarda le richieste sul seguente punto “di essere in regola con l’assolvimento degli obblighi legislativi e contrattuali nei confronti di Inps, Inail, cassa edile o altri enti previdenziali assicurativi, secondo quanto attestabile nel documento unico di regolarità contributiva” è bene sapere che è stato inserito perché previsto dalla normativa vigente e significa che In caso di dilazione dei debiti presso l’Agente della riscossione, l’azienda ha diritto al rilascio del DURC con esito regolare, tranne che non si accerti il mancato pagamento di otto rate, anche non consecutive.

Altra delucidazione fornita dall’amministratore riguarda la modalità di distribuzione dei contributi a fondo perduto, per i quali il vice sindaco ha evidenziato che la semplice divisione dei 100mila euro tra le oltre 2mila partite iva presenti nel territorio, avrebbe assegnato la somma di 50 euro ad azienda. Questo per far capire prima di tutto che l’obbiettivo del bando in questione, è fornire un aiuto concreto a parziale copertura delle mancate entrate a causa dell’emergenza sanitaria in corso. Il punto 16 dovrà essere barrato da chi effettivamente rientra  in uno dei quattro casi, che gli consentirà di avere maggiore punteggio, perchè è relativo alle attività che sono state chiuse per maggior tempo nel periodo del Coronavirus. Al punto 17, se un imprenditore non ha contratto un mutuo basta semplicemente tagliare il punto relativo. In tempi brevi – ricorda Moda – partirà l’iniziativa dei “buoni shopping”, ovvero dei  buoni spesa utilizzabili dai cittadini per acquistare  nei negozi (abbigliamento, scarpe ecc) del territorio adriese, che serviranno ad incentivare o comunque a dare un piccolo aiuto alle attività produttive. 

“Per agevolare i cittadini – annuncia il Vice Sindaco – siamo riusciti a  posticipare nuovamente il pagamento del Cosap (plateatici, gazebi, passi carrai) e pubblicità. Il canone potrà essere pagato entro il 31 Agosto 2020 (anziché il 30 Giugno 2020)“. Nel concludere il Vice Sindaco Moda informa che in questi giorni i tecnici stanno vagliando le 40 domande già pervenute agli uffici comunali, per l’ampliamento dei plateatici a titolo gratuito, e si sono già attivati per le dovute verifiche a norma di legge.

Commenta tramite Facebook
Condividi con i tuoi amici
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (1 valutazione/i, media: 5,00 su 5)
Loading...