CIRCOLO PD PORTO VIRO DIVISO, ATTESI CHIARIMENTI IN ASSEMBLEA.

PORTO VIRO  – <Il Circolo del Partito Democratico di Porto Viro è fortemente diviso e la distanza tra le due posizioni è altrettanto netta. In un direttivo, arrivato dopo le decisioni prese dai rappresentanti del Partito Boscarato e Maria Laura Tessarin, che aveva come ordine del giorno i chiarimenti di questi ultimi si è palesata una frattura molto profonda. I chiarimenti ci sono stati ma il risultato non è cambiato. Il circolo attraverso i suoi organismi non è mai stato coinvolto nella decisione di far decadere il consiglio comunale di Porto Viro e di conseguenza porre fine all’amministrazione in carica e tanto meno all’interno del partito si è aperta una discussione ed una analisi sulla possibilità di aprire nuove alleanze.
Il documento politico con il quale è stato eletto il neo segretario Boscarato aveva tra i punti certamente una critica, in ipotesi costruttiva, all’amministrazione comunale ma con il mandato chiaro di sostenerla nell’ottica di un maggior peso del PD nelle scelte della città. Tutto questo non c’è stato e oggi la situazione per il circolo è decisamente più difficile. La scelta di far cadere la giunta ha di fatto e senza possibilità di spiegazione negato il mandato politico con il quale si erano poste le basi della nuova segreteria venendo meno così il senso di rappresentanza implicito nel modello democratico. Sarà cosa dovuta per rispetto degli iscritti che consumato il passaggio in direttivo, i chiarimenti e le spiegazioni sulle scelte prese vengano portate all’attenzione della stessa assemblea degli iscritti convocandola magari in tempi brevi>. Il vice segretario del Circolo del Partito Democratico di Porto Viro Enrico Tessarin. 
Commenta tramite Facebook
Condividi con i tuoi amici