Teatro delle Regioni-Nel chiostro degli Olivetani si sorride con la divertente commedia “Deme pase…!”

ROVIGO – Domenica 7 agosto, ore 21.30, nel Chiostro del Monastero degli Olivetani per la rassegna “Teatro delle Regioni”, organizzata e promossa dal Gruppo Teatrale Il Mosaico, sarà in scena il Gruppo Teatrale Il Gabbiano con la commedia divertente Deme pase…! da “Un’ora di tranquillità” di Florian Zeller, adattamento in dialetto triestino di Monica Parmegiani, regia di Riccardo Fortuna.

Riuscirà Rodolfo ad ascoltare un rarissimo e introvabile vecchio disco scovato in una bancarella? Il momento di pace diventa un sogno quasi irraggiungibile perché viene continuamente interrotto… dalla moglie che gli deve parlare del loro rapporto, da un vicino sempre presente in casa, da un improbabile idraulico, dal figlio quarantenne sempre in fase adolescenziale, amici, amanti e… le inevitabili bugie! Commedia moderna e brillante dove tutti i personaggi hanno un ruolo fondamentale nella vicenda in un ingranaggio di battute e situazioni, sino al momento tanto desiderato… La rassegna “Teatro delle Regioni” è realizzata dal Gruppo Teatrale “Il Mosaico”, grazie al sostegno della Fondazione Banca del Monte di Rovigo, della Fondazione Rovigo Cultura e della Banca del Veneto Centrale, con il patrocinio del Comune e della Provincia di Rovigo, della Regione Veneto. La direzione artistica è di Emilio Zenato.

Durante l’intervallo sarà possibile degustare prodotti tipici. Intrattenimento musicale a cura di Paolo Zanarella – Il Pianista fuori posto. Prima dell’inizio dello spettacolo – previa prenotazione – sarà possibile partecipare alla visita guidata alle sale espositive del Museo dei Grandi Fiumi dal tema “Preludio al Museo: Veneziani di terra ferma. Tappa presso il modello di villa Badoer nella sezione Rinascimento. BIGLIETTERIADomenica 7 agosto: dalle 11.00 alle 13.00 e dalle 18.00 alle 21.30. Per informazioni e biglietti tel.: 0425 200255 – 334 3286382 COSTO DEI BIGLIETTI-Ingresso biglietto unico prosa: Euro 10,00 (compresa la visita guidata al Museo e la degustazione);

Commenta tramite Facebook
Condividi con i tuoi amici