MI DISPIACE CHE SIATE FUORI DAL TEMPO.

ADRIA-L’Assessore Marco Terrentin ha risposto a tono ai consiglieri della lega nell’ultimo consiglio Comunale.
Leggere la mozione della lega, che giudica del tutto inadeguata la ciclabile di Valliera, una proposta progettuale premiata dalla Regione Veneto è di per sé curioso. Un’opportunità per me ,in questo consiglio comunale, per chiarire alcune cose, sempre che ce ne fosse stato bisogno. Quanto uscito sui giornali è stato solo a tipo strumentale, fatto solo per generare confusione. Sia chiaro che non ce l’ho con nessuno in particolare. Rispondo per meriti e mi assumo la responsabilità delle scelte prese per la prossima ed imminente realizzazione della ciclabile Valliera -Adria. Un’opera di Imminente realizzazione a scanso di equivoci.

SIETE FUORI DAL TEMPO, perché fin dal primo nostro insediamento del 2018, abbiamo lavorato con gli uffici per la realizzazione della ciclabile , sapendo che c’era il bando relativo alla legge 39/91,per l’assegnazione dei contributi per la mobilità e la sicurezza stradale. La Sr 443 è una strada di altissima percorrenza di mezzi leggeri, di gente che cammina, di biciclette, di automobili e mezzi pesanti. Ricordo che basta leggere i quotidiani locali per capire quanto sia pericolosa e quanto sia alto il livello di incidentalità tra Adria e Rovigo, abbiamo due incidenti alla settimana, più o meno gravi, addirittura gravi o mortali. Ricordo come sia altresì frequentata da chi non ha l’auto, bambini, anziani che devono muoversi per venire in centro, per andare a fare la spesa o andare a scuola, soprattutto per chi deve andare in via Cavedon, in via San Pietro Basso e a Valliera. Questo significa che poter riuscire a salvare anche solo una persona mi ritengo fiero e orgoglioso e non solo per effimero egoismo.
SIETE FUORI DAL TEMPO perché non avete capito che la finalità della ciclabile Valliera-Adria è la sicurezza stradale ed è il motivo vincolante per cui deve stare accostata alla strada regionale 443,ed è il motivo vincolante che ci ha permesso di essere premiati dalla regione Veneto con il finanziamento da 300mila euro.
SIETE FUORI DAL TEMPO perché nella ex campagna elettorale, ci avete accusato di non avere parenti e amici in regione o al ministero, ma adesso che abbiamo dimostrato di saper collaborare con loro e i bandi li portiamo a casa, come la mettiamo? Abbiamo forse allargato la famiglia? No signori. Ci avete anche accusato di aver venduto la pelle dell’orso, prima di averlo ucciso.. .Accusa rispedita al mittente. Semplicemente i bandi si portano a casa con il lavoro, il lavoro di squadra.

SIETE FUORI DAL TEMPO perché dopo aver presentato il progetto preliminare di studio fattibilità tecnica ed economica nel 2018,Abbiamo fatto un incontro a Valliera in concomitanza con l’ipotesi del passaggio a livello, era il 3 luglio 2019. Tre anni fa,nella sala piena a Valliera, c’erano anche consiglieri di minoranza nell’occasione,ai cittadini non pareva possibile che riuscissimo a fare la ciclabile. Li abbiamo ascoltati e abbiamo tenuto conto delle loro osservazioni. Io e il Sindaco, siamo andati a Venezia più volte nel portare le osservazioni dei cittadini e abbiamo bussato a tante porte, sia per Valliera che per Coimpo .Un lavoro che hanno voluto premiare, sia con la ciclabile che per la Coimpo. Ringrazio l’assessore De Berti e il tecnico della regione Elia.
SIETE FUORI DAL TEMPO, perché nonostante il bando fosse vincolato alla sicurezza stradale per l’alto tasso di incidentalità e all’affiancamento alla regionale, avete volutamente sollevato dubbi anche sulla sostenibilità della stessa. Un termine fin troppo abusato. La sostenibilità è uno stile di vita, una disciplina. La finta ideologia e la mancanza di tecnicismi delle argomentazioni,portano solo a determinati meccanismi pericolosi, come può essere il Green weshing, estremamente pericoloso, che invito a chi non lo sapesse a informarsi. La sostenibilità deve essere ambientale, deve essere sociale, deve essere economica,deve essere l’insieme di queste tre cose, i famosi tre pilastri della sostenibilità e quindi parliamo del miglioramento della qualità della vita, del benessere sociale,magari in grado di produrre reddito e generare lavoro, in grado di garantire la sicurezza, l’istruzione e la partecipazione. Ripeto, faremo andare i ragazzi a scuola in sicurezza, gli anziani a fare la spesa in centro e garantiremo la partecipazione. Chiaro quindi che non basta andare in bicicletta per autocensurarsi sostenibili, C’è chi dice di farla e chi la fa.
SIETE FUORI DAL TEMPO, perché la Merloni prima e la Bassanini poi ci insegnano come la progettazione sia divisa in progettazione preliminare o studio di fattibilità tecnico economica, in progettazione definitiva e in progettazione esecutiva con a capo il Rup, il responsabile unico del procedimento e soprattutto un’aggiudicazione dei lavori. Ricordo per l’ennesima volta che il progetto preliminare del 2018 , è di 4 anni fa, perché allora, non è stato contestato subito il progetto? O siete stati poco attenti o si vuole solo strumentalizzare politicamente. Strumentalizzare come? Facendo finte insinuazioni, cercando di mettere dubbi, incertezze a scapito di chi? dei cittadini. State usando i cittadini per i vostri scopi politici. Peccato che io, insieme al consigliere Giuliano Beltrame, abbiamo parlato con i cittadini di San Pietro Basso, di Cavedon e Valliera, e non hanno dubbi. Nessun dubbio. Volevate mettere dubbi agli altri? Risultato, ve ne siete circondati voi di dubbi e questo perché? Per mancanza di protagonismo diretto, per ansia da non prestazione. Ricordo altresì i complimenti da parte di alcuni consiglieri di minoranza , dopo l’esito dell’assegnazione del bando e adesso basta. I complimenti non sono più validi? Vi faccio quindi i complimenti signori, per la coerenza. Riuscite a farvi del male da soli, con finti slogan propagandistici. SIETE FUORI DAL TEMPO, perché noi non abbiamo dubbi, abbiamo certezze e vogliamo dare certezze. Il progetto esecutivo è stato approvato, con il Rup che è l’ingegner Portieri e gli uffici, siamo già in fase di notifiche e indennità espropriative, è già stata fatta la commissione di gara e la gara è in fase di aggiudicazione. Voglio quindi tranquillizzare i residenti che i lavori saranno imminenti. Permettetemi di chiudere con un sorriso, guardando al futuro, a quando il prossimo anno vedrò i nostri cittadini lungo la ciclabile, li vedrò con il sorriso e con lo stesso sorriso guarderò chi ne dovrà rendere conto, soprattutto ai cittadini di San Pietro Basso, di Cavedon, di Valliera e di Adria intera. MI DISPIACE CHE SIATE FUORI DAL TEMPO

Commenta tramite Facebook
Condividi con i tuoi amici