Il PD di Porto Viro non ha mai dato mandato al neo segretario di sfiduciare l’attuale amministrazione.

Il Partito municipioDemocratico di Porto Viro non ha dato nessun mandato politico al neo eletto segretario di circolo Luca Boscarato e alla rappresentante in consiglio Maria Laura Tessarin in merito alla sottoscrizione presso un notaio per segnare la decadenza del consiglio in carica e di fatto dell’amministrazione comunale. Era stato convocato un direttivo di circolo martedì sera scorso con il compito di considerare e discutere democraticamente della situazione che si era venuta a creare, a pochi minuti dall’orario dell’incontro il segretario ha rinviato l’esercizio dell’organismo di partito. In questo ultimo periodo i protagonisti coinvolti, nessuno escluso, ha perso occasione per stare in silenzio: motivazioni pretestuose che diventano problemi di primaria importanza, parole inutili lesive della dignità di tutti, timide scuse arrivate troppo tardi, ma comunque tutte questioni che da cittadini possiamo solo ascrivere alla sfera personale.

Si ribadisce quindi che il PD di Porto Viro non ha mai dato mandato al neo segretario di sfiduciare l’attuale amministrazione, ma nei pochi incontri tenutisi si stava solamente valutando ed analizzando la situazione. Quanto accaduto comunque ha dell’incredibile, dato che questa scelta personale è stata presa a poche settimane dall’elezione del segretario da parte dell’assemblea di circolo con un chiaro documento politico che affermava di rinnovare fiducia e sostegno all’amministrazione comunale per costruire un nuovo corso più virtuoso sia per il partito sia per l’amministrazione della città. L’incredibile è che persino a livello provinciale del Partito Democratico, il livello apicale, ha preferito spingere i due consiglieri comunali ad agire senza un mandato condiviso con iil circolo, ma per risentimento o finalità politiche poco chiare.
 Enrico Tessarin
 Vice Segretario Circolo PD Porto Viro

Commenta tramite Facebook
Condividi con i tuoi amici