Buon Natale!

La Pro Loco presenta il Numero Unico 2021.

ADRIA-Arriva il Numero Unico 2021, il 55° curato dalla Pro Loco di Adria. La presentazione si terrà sabato 16 ottobre alle ore 16.30 presso il Parco degli Alpini con ingresso da Via Torres, luogo fulcro di diverse attività nate dalla collaborazione tra il Gruppo Alpini, “custodi” del Parco e la Pro Loco. 
Il Settembre Adriese di quest’anno ha rivolto l’attenzione su alcune iniziative di valorizzazione dell’elemento acqua caratterizzante il nostro territorio. Per questo e per il fatto che presto ricorreranno i 70 anni dalla tragica alluvione del Polesine, il Numero Unico non poteva che parlare di acqua. Adria e l’acqua hanno, infatti, una relazione indissolubile.  Basti solo pensare al legame della Città con il Mare Adriatico.

Uno degli argomenti che desterà l’interesse di molti  sarà la questione del Canalino e degli effettivi motivi che hanno portato al suo tombinamento, modificando, così, per sempre il volto della Città. Molto stimolanti  sono anche i capitoli che riguardano la scoperta del territorio attraverso i nomi di luoghi per comprendere meglio la nostra identità e che ripercorrono le varie alluvioni e le situazioni di rischio. Grazie ad Alessandro Ceccotto il lettore potrà, invece, scoprire come arrivò ad Adria la rete di acque pubbliche, le curiosità legate alle fontane, al primo acquedotto e alle galleggianti utilizzate per allietare la vita sociale cittadina. Sempre Ceccotto ricorderà il 70° anniversario dell’alluvione attraverso materiale iconografico appartenente alla sua collezione. L’Associazione rivolge un doveroso ringraziamento alle ditte e imprese locali che continuano a sostenere questa storica pubblicazione, permettendo di mantenere viva la memoria immateriale cittadina, tramandandola alle future generazioni.

Questi i vari capitoli presenti nel Numero Unico-(E vi fu finalmente l’acqua potabile!   di Alessandro Ceccotto)- (L’acqua è il principio di tutte le cose… di LetiziaGuerra)-(L’acqua diventa indomabile di Letizia Guerra)-(La vita condizionata dalla furia delle acque di Letizia Guerra)-(L’acqua che ministrar gli humor costuma di Letizia Guerra)-(Una città e un territorio d’acque di Letizia Guerra)-(L’uomo controlla le acque  di Letizia Guerra)-(Dall’antico Nobilis Portus alle atmosfere portuali del secolo scorso di Letizia Guerra)-(Il tombinamento del “Canalino” trasforma la Città di Letizia Guerra)-(Spettacoli galleggianti di Alessandro Ceccotto)-(La regata, un momento di festa adriese di Letizia Guerra)-(Bottrighe: l’antica benedizione del Po di Roberto Marangoni)-(Le opportunità dell’Idrovia di Leonardo Bonato)-(L’elemento acqua può fare da traino per uno sviluppo turistico sostenibile di Letizia Guerra)-(70 anni dopo la grande alluvione di Alessandro Ceccotto).     

Commenta tramite Facebook
Condividi con i tuoi amici
  • 11
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    11
    Shares
  • 11
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (1 valutazione/i, media: 5,00 su 5)
Loading...