Buon Natale!

Una nuova stagione teatrale arricchita dalle visite guidate al nostro teatro.

ADRIA-Con uno sguardo verso il futuro, il Sindaco Omar Barbierato lancia il programma della nuova  stagione  teatrale adriese. Un  cartellone che si aggiunge alle  date della precedente rassegna teatrale, sospese per l’emergenza sanitaria. I due appuntamenti tanto attesi dalla cittadinanza,  quelli con Pino Insegno in “58 sfumature di Pino”e Renato Cecchetto nei panni di Alfred   Hitchtcock  in “Rear Wall –il muro sul cortile“, verranno calendarizzati non appena le misure imposte dall’emergenza sanitaria lo consentiranno. 
 
Cinque gli  appuntamenti organizzati dagli uffici comunali su indicazione del Sindaco Omar Barbierato, dell’assessore Andrea Micheletti e dalla consigliera comunale con delega agli eventi culturali Oriana Trombin, per un importo complessivo di 33.360 euro: la“Pojana ed i suoi fratelli” con Andrea Pennacchi, è quello indicato dall’associazione culturale teatro boxer di Padova. “La bambina con il megafono”con Anna Foglietta è proposto  dell’Agenzia DalVivo di Mestre. Mentre l’associazione Tempi e ritmi di Padova, seguirà i tre spettacoli in linea con le finalità culturali dell’amministrazione:la commedia “Berretto a sonagli” di Luigi Pirandello che sarà portata sul palco dalla nuova compagnia teatrale di Verona, il “galà follie d’operetta” con la compagnia Fantasia in Re e il “Concerto versatile” con Antonella Ruggiero e Trio.
 
“Nel caso in cui  l’emergenza sanitaria dovesse prolungarsi -informa la consigliera Oriana Trombin- valuteremo lo svolgimento degli spettacoli attraverso le piattaforme online in diretta streaming” ”Per il futuro valuteremo altre proposte da inserire nel cartellone della rassegna  teatrale 2021 – informa il Sindaco Omar Barbierato- Nel frattempo abbiamo aderito al progetto  di valorizzazione dei teatri promosso dalla fondazione Cariparo che si traduce nell’allestimento della mostra a palazzo Roncale a Rovigo, prevista da marzo a giugno 2020”. All’esposizione  intitolata   “quando Gigli, la Callas e Pavarotti….i teatri storici del Polesine” sarà esposto  il materiale  proveniente dalla collezione privata della famiglia del progettista del teatro Giambattista Scarpari e dal patrimonio culturale di  Silvia Nonnato per testimoniare i grandi nomi della lirica che hanno calcato il palcoscenico adriese. Pagine di storia e cultura arricchite  dagli studi di Leopoldo Mosca. “Dopo  l’avvio ad ottobre con il format innovativo “pillole di Teatro” -rende noto l’assessore Andrea Micheletti-  a gennaio partiremo con le visite guidate, programmate secondo le disposizioni  anticovid, per far conoscere il nostro teatro comunale. Un’iniziativa resa possibile dalla collaborazione con l’ufficio Teatro del Comune di Adria”.
Commenta tramite Facebook
Condividi con i tuoi amici
  • 40
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    40
    Shares
  • 40
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (1 valutazione/i, media: 5,00 su 5)
Loading...