Buon Natale!

Le liste Civiche Ibc, SiamoAdria e AdriaCivica esprimono il pieno sostegno all’assessore Andrea Micheletti .

ADRIA-All’indomani del consiglio Comunale, le liste civiche ribadiscono  il pieno sostegno  all’assessore Andrea Micheletti per la posizione  espressa  nelle ultime  riunioni di Adria Cultura. L’associazione nata per iniziativa dell’amministrazione Comunale e della fondazione Bocchi, agli inizi degli anni  duemila, con lo scopo di valorizzare il patrimonio  della città etrusca attraverso la gestione di uno spazio  collocato nella mansarda di palazzo Bocchi.
 
“L’attuale statuto, pensato solo qualche anno fa, assicura l’equilibrio della gestione di AdriaCultura, nel rispetto dei due Enti fondatori. Questo equilibrio si concretizza nell’alternanza del Presidente, che una volta viene indicato dal Comune, una volta  dalla Fondazione Bocchi e, proprio per la lungimiranza di chi l’ha proposto, ha permesso di raggiungere in questi anni importanti risultati. Non si capisce perché si voglia cancellare questa forma di armonizzazione che, tutelando e garantendo gli enti, mantiene la “terzieta’ dell’associazione che, altrimenti, potrebbe essere considerata emanazione di uno solo dei due.  Questo aspetto dello Statuto é la sintesi dell’essenza stessa dell’associazione, così come é stata fatta nascere. Lo spirito di collaborazione che la anima deve trovare conferma in una forma di rispetto reciproco garantita dalla norma, e questa non é un’invenzione di noi civici, perché noi, in questo caso, vogliamo preservare le buone scelte fatte da altri.   Per questo motivo riteniamo l’alternanza  un elemento fondante non riformabile  perché, senza questo presupposto AdriaCultura forse non sarebbe neppure nata” affermano le tre liste civiche  
 
Era ciò che l’Assessore Micheletti e la Consigliera Michela Previato avevano cercato  di far comprendere agli altri membri del Cda dell’associazione, nelle ultime due riunioni di AdriaCultura,  momenti in cui si era deciso di aggiornare altri aspetti dello statuto, decisamente meno rilevanti, sui quali si era giunti a una proposta unitaria.  Il Consiglio Comunale nel rispetto delle proprie prerogative, grazie ai voti della maggioranza ha scelto di dare un segnale al Cda di AdriaCultura affinché riveda la sua posizione su questo specifico aspetto, apprezzando comunque le iniziative riformatrici applicate ad altri punti. Ringraziamo l’assessore Micheletti e la Consigliera Previato per  aver rappresentato questa fondamentale esigenza all’interno del Cda e auspichiamo che la loro posizione, ora forte del sostegno motivato del consiglio comunale,  sia valutata positivamente dall’intero Cda. –proseguono le tre liste civiche- Auguriamo a tutto il Cda comunque di lavorare unito per il bene comune, facendo della diversità di vedute una risorsa per il dialogo e per il consolidamento di una visione che guardi al Bene Comune del Maad e degli Enti che lo compongono.
Commenta tramite Facebook
Condividi con i tuoi amici
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (1 valutazione/i, media: 5,00 su 5)
Loading...