Buon Natale!

PUNTI DI VISTA-LA GIOVINEZZA È SOPRAVVALUTATA.

PORTO VIRO-Prosegue presso la sala Eracle di Porto Viro “PUNTI DI VISTA”, la rassegna teatrale organizzata dal Comune di Porto Viro in collaborazione con il Circuito Teatrale Regionale Arteven/Regione del Veneto. Mercoledì 29 gennaio approderà a Porto Viro Paolo Hendel, espressione della più pungente satira della realtà sociale e politica del nostro paese, con “LA GIOVINEZZA È SOPRAVVALUTATA”, un monologo intriso di comicità e intense riflessioni sul tema dell’età e il valore della memoria .

Nello spettacolo, scritto dal protagonista con Marco Vicari e diretto da Gioele Dix, Hendel prende atto del fatto che si sta “pericolosamente” avvicinando alla terza età e racconta non solo sé stesso, ma anche un Paese, l’Italia, che sta invecchiando inesorabilmente. “Tutto è iniziato il giorno in cui ho accompagnato mia madre novantenne dalla nuova geriatra. In sala d’attesa la mamma si fa portare in bagno dalla badante. Un attimo dopo la geriatra apre la porta del suo studio, mi vede e mi fa: ‘Prego, sta a lei…’.” Grazie a quell’incontro Paolo Hendel si rende conto che è venuto il momento di fare i conti con quella che Giacomo Leopardi definisce “la detestata soglia di vecchiezza”. Lo fa a suo modo, in una sorta di confessione autoironica sugli anni che passano, con tutto ciò che questo comporta: ansie, ipocondria, visite dall’urologo, la moda dei ritocchini estetici e le inevitabili riflessioni, sia di ordine filosofico che pratico. Le paure, le debolezze, gli errori di gioventù sommati agli “errori di maturità” sono una continua occasione di gioco nel quale è impossibile non rispecchiarsi, ciascuno con la propria vita, la propria esperienza e la propria sensibilità, in una risata liberatoria.

Se è vero che la giovinezza è sopravvalutata, Hendel non vuole essere frainteso e precisa: “Sono comunque contento di essere stato giovane, mi sono trovato bene e se mi dovesse ricapitare lo rifarei anche volentieri…” E alla “detestata soglia” tanto temuta da Leopardi risponde con “la vita è adesso”, quello che conta è mantenere viva, a qualsiasi età, la curiosità, l’interesse e la passione, come dimostra lo stesso Hendel che sfida gli acciacchi degli anni calcando con fanciullesco entusiasmo e rinnovata energia il palcoscenico, sua seconda casa da ormai oltre trent’anni. La biglietteria è aperta presso la biblioteca comunale di Via Navi Romane Martedì 28 gennaio dalle ore 10.00 alle ore 13.00 o presso la sala Eracle Mercoledì 29 gennaio dalle ore 20.00. E’ possibile inoltre acquistare i biglietti tramite vivaticket.it e relativi punti vendita.

Commenta tramite Facebook
Condividi con i tuoi amici
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (1 valutazione/i, media: 5,00 su 5)
Loading...