Università popolare-Porto Viro.

(Porto V20160518_172815iro, 21 Maggio 2016) Si è concluso mercoledì 18 Maggio in sala Eracle l’anno accademico 2015/2016 dell’Università Popolare di Porto Viro. A presenziare all’evento il sindaco Thomas Giacon, gli assessori Tania Azzalin, Alessandro Palli e il vice sindaco Silvia Gennari, il Diretto20160518_173459re e la Presidente della Università Popolare di Rovigo che, a conclusione della conferenza tenuta dal presidente del gruppo iniziativa per l’ambiente Vincenzo  Mancin  su “Oasi di Volta Grimana”, hanno consegnato agli 81 studenti iscritti l’attestato dell’anno accademico. Grande la soddisfazione della coordinatrice Luciana Milani che da ben vent’anni segue questa attività “Quest’anno abbiamo raggiunto la quota 81 studenti-commenta la Milani- che  motivati dalla grande voglia di apprendere, con impegno e passione si sono ritrovati settimanalmente per gustare insieme la bellezza della conoscenza. Il gruppo portovirese è vivace e, come loro amano definirsi, diversamente giovani: infatti, indipendentemente dalla età anagrafica di molti di loro, l’energia con cui svolgono le loro attività ha stupito parecchio i docenti”.  L’anno accademico è iniziato il 14 ottobre 2015 e si è r20160518_174805ealizzato attraverso proposte scelte dagli stessi corsisti : lingua inglese, geografia (Argentina tra storia e cultura; ville del Brenta; Vicenza); storia delle religioni; psicologia (comunicazione assertiva); cinema ; incontri con l’arte (architettura razionalista: Italia ai tempi di Mussolini); letteratura Italiana (Pirandello, Pasolini, Montale);incontri con la musica(Puccini, Strauss, Verdi); fitoterapia ; educazione alla salute (ernia iatale e suoi sintomi ed alimentazione corretta); politica ed economia (essere membri della CEE); Enaipagronomia (lotta ai parassiti del giardino); storia locale (polesani con medaglia d’oro per la Resistenza); gastronomia (piatti freddi). Numerose le uscite realizzate: al teatro comunale di Bologna per assistere all’opera “IL BARBIERE DI SIVIGLIA”, all’escursione in motonave per visitare le ville venete, a Vicenza ed, infine, all’Oasi di Volta Grimana “L’università popolare per i cittadini rappresenta un percorso formativo di valorizzazione culturale sotto vari aspetti -afferma l’assessore ai servizi sociali Tania Azzalin- e uno stimolo per  esperienze di socializzazione e dello stare bene insieme”. Prima del relax estivo, la coordinatrice Milani, con il Direttore dell’Università Popolare , l’assessore Azzalin ed un gruppo di corsiste pianificheranno le attività del prossimo anno accademico.”

“Considerato l’incremento importante  degli iscritti all’università  popolare  -ha annunciato il primo cittadino- per il nuovo anno accademico metteremo a disposizione la Sala Eracle -“. “Tra gli argomenti che proporremo da trattare nel corso delle lezioni -ha aggiunto l’assessore Azzalin- ci saranno tematiche che verranno discusse e approvate  dalla conferenza dei sindaci, come per esempio l’importanza della campagna di sensibilizzazione  contro il gioco d’azzardo “
Al termine del pomeriggio tutti i partecipanti hanno brindato e festeggiato al buffet allestito per l’occasione dal del centro professionale Enaip di Porto Viro.

(Guendalina Ferro-servizio informazione del comune di Porto Viro) riproduzione riservata

Commenta tramite Facebook
Condividi con i tuoi amici