Violenza di genere spiegata agli studenti dell enaip

(Porto V20160323_113326iro, 29 Marzo 2016)“Femminicidio, allarme sociale e culturale” è stato il titolo del terzo incontro itinerante per la provincia, tenuto dai maestri del lavoro della provincia agli alunni dell’Enaip di Porto Viro mercoledì 23 Marzo. L’ottava edizione  del progetto scuola-lavoro svoltosi al centro professionale di via Mazzini è iniziato con un minuto di silenzio per ricordare la strage di Bruxelles e le giovani vittime del tragico incidente accaduto in Spagna nel quale hanno perso la vita sette studentesse italiane. L’incontro, dopo l’ascolto dell’inno di Mameli e la proiezione del 20160323_113136filmato illustrativo delle attività dei maestri del lavoro è stato aperto dal consigliere di maggioranza, responsabile dei rapporti con le scuole, Rita Ferrari “L’amministrazione comunale di Porto Viro è in prima linea nella campagna di sensibilizzazione contro la violenza di genere-ha commentato20160323_113145 il consigliere Ferrari-perché sostiene il servizio dello sportello antiviolenza presente nella sede municipale staccata di Donada.Uno dei tre sportelli antiviolenza esistenti nella provincia, insieme a Lendinara e Rovigo”. A presenziare all’incontro, oltre al console emerito Paolo Pizzardo è intervenuto il neo console provinciale Pietro Munaro, il quale ha sottolineato l’impegno del consolato provinciale per gli studenti polesani.

A relazionare agli studenti il tema scottante del femminicidio, la psicologa del centro antiviolenza che in maniera semplice, incisiva ed esauriente ha spiegato, rivolgendosi soprattutto alle ragazze, i sintomi comportamentali di quei ragazzi che rispecchiano il profilo di chi si rende protagonista di situazioni di violenza contro le donne. Diverse le domande degli studenti, alle quali la psicologa ha risposto in maniera diretta ed adeguata.

(Guendalina Ferro-Servizio Informazione del Comune di Porto Viro) riproduzione riservata

Commenta tramite Facebook
Condividi con i tuoi amici