Buon Natale!

ROVIGO-Softball serie A2: doppia sconfitta, ma un week end da ricordare.

Softball serie A2: doppia sconfitta in casa per le rodigine che continuano a soffrire le moltissime assenze in campo e non riescono a contenere l’assalto della capolista. Rovigo si arrende per 11 a 4 in gara uno e per 8 a 1 in gara due contro la formazione delle Dynos Verona. Un week end comunque da ricordare per le rodigine che assistono all’addio alla squadra della colonna storica del softball rodigino Anna D’Alba, che saluta con una valida, all’età di 57 anni .Fa il suo esordio in padana, invece, la giovanissima Chiara Bolognini, che lancia la sua prima partita in A2 all’età di soli 14 anni compiuti una settimana fa.

Un week end che, al di là del risultato in campo, sarà sicuramente da ricordare per la formazione rossoblù del batti e corri rodigino. Le girls hanno ospitato in casa la formazione capolista del loro girone di A2, le Dynos Verona, senza riuscire a contenere l’assalto avversario. Pesanti le assenze in casa Rovigo, che si presenta senza due lanciatori titolari e con il terzo infortunato costretto a scendere in campo con la caviglia fasciata. 11 a 4 il risultato della prima gara, a favore delle avversarie, e 8 a 1 quello della seconda partita. Nonostante i numeri sul tabellino di gioco, le rossoblù escono a testa alta dal campo di gioco e con il sorriso sul volto di Chiara Bolognini, la giovanissima atleta rossoblù, classe 2003, che ha fatto il suo esordio in pedana. E per un esordio, un addio. Alla fine della giornata, infatti la colonna storia del softball rodigino, Anna D’Alba ha salutato le compagne di squadra e i campi da gioco dopo aver disputato la sua ultima partita. Applausi per lei che lascia la scena a ben 57 anni di età.

In gara uno sale in pedana Gregnanin. Sono soprattutto gli errori, causati dall’inesperienza delle giovani atlete in difesa, a consentire alle avversarie di passare subito in vantaggio, al secondo inning,  passando 4 volte sul piatto di casa base, dopo un punto segnato nella prima ripresa. Rovigo fatica invece nel box di battuta e riuscirà a segnare solo al termine della gara.  Al quarto inning, sale in pedana Bolognini, nel suo esordio e meglio di così non poteva andare: chiude la sua ripresa senza subire neppure un punto. Poi al quinto, però, le avversarie prendono le misure ed una serie di errori concede alle veronesi di riprendere subito in mano la partita, che concluderà ancora Gregnanin in pedana. La gara termina sull’11 a 4 per le veronesi. Da segnalare, nel box di battuta, la prestazione di Masiero (2 su 2) e Bolognini (1 su 2). In gara due sale in pedana Avanzi, che mette in campo un’ottima prestazione nonostante la caviglia dolente e fasciata per un infortunio non ancora recuperato. Per lei, ben 6 strike out messi a segno. Ma il Rovigo fa ancora fatica in battuta e riesce a segnare un punto solo al quarto inning, decisamente poco per riprendere le avversarie che ne portano a casa 8. Da segnalare, in battuta, Anna D’Alba, che saluta il campo da gioco regalandosi e regalando alla squadra, una bella battuta valida. Roster: Avanzi, Boldrin, Bolognini, Casonato, D’alba, Gregnanin, Maggiore, Masiero, Mutombo, Russo, Sacchetto.

Commenta tramite Facebook
Condividi con i tuoi amici
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (1 valutazione/i, media: 5,00 su 5)
Loading...