Per assicurare l’incolumità pubblica, sono stati abbattuti cinque platani malati lungo viale U. Maddalena.

ADRIA-ASSESSORE ALL’AMBIENTE MATTEO STOPPA-“Saranno sostituiti con nuove piantumazioni  di diametro adeguato, i cinque platani che sono stati tagliati lungo viale Umberto Maddalena”. A darne notizia l’Assessore all’ambiente Matteo Stoppa, la decisione di abbattere gli alberi  faceva seguito alla relazione tecnica di uno studio tecnico specializzato in arboricoltura urbana, incaricato di valutare lo stato di salute e la stabilità dei cinque esemplari arborei. –informa l’Assessore-Una perizia necessaria per la posizione degli alberi che minacciavano l’incolumità pubblica, trovandosi da un lato  il marciapiede e il trafficato viale Umberto Maddalena, e dall’altra parte, a pochi metri, dall’entrata di alcuni istituti scolastici e dal conservatorio musicale Antonio Buzzolla.

Dal documento redatto dallo studio incaricato, emergono i dettagli delle criticità strutturali che presentavano gli alberi (Platanus Occidentalis): tre con processi patologici   che  non garantivano la sicurezza di cose e persone nelle vicinanze e due con significative  anomalie  morfologiche, al punto da rendere necessario l’abbattimento per assicurare l’incolumità dei cittadini. “Gli interventi eseguiti al patrimonio del verde urbano rientrano in un’operazione pianificata che hanno interessato anche delle potature presso i giardini Scarpari, l’abbattimento di un tiglio pericoloso a Valliera,  3 tigli, sempre malati, che erano situati nei pressi del museo archeologico  nazionale e un intervento su piantumazioni morte e necessitanti di manutenzione presso il giardino del conservatorio”-afferma l’Assessore Matteo Stoppa- ” Anche i tigli tagliati saranno sostituiti”-conclude l’Assessore.

Commenta tramite Facebook
Condividi con i tuoi amici