ROSOLINA MARE-La prima del Supermarecross nel segno di Del Coco.

ROSOLINA-(RO)-Gli Internazionali d’Italia EICMA Supermarecross si aprono nel segno di Matteo Del Coco. Il pilota salentino, campione in carica della Mx2, debutta in Mx1 mettendo in riga tutti gli avversari nella giornata del sabato di Rosolina. E già domani potrà sfoggiare la tabella rossa sulla sua KTM. Freddo pungente ad accogliere piloti, addetti ai lavori e qualche temerario spettatore sulla splendida pista del moto club Rosolina Mare, ma lo spettacolo non manca con le griglie di partenze piene in tutte le categorie.

“Sono molto felice, come anche tutta l’Amministrazione comunale, di ospitare una manifestazione così importante che fa vivere, in un periodo “non di balneazione” , la nostra località turistica e al tempo stesso promuove il nome di Rosolina Mare a livello europeo.-ha commentato l’Assessore di Rosolina Sara Biondi-
Un complimento particolare al Motoclub Rosolina mare per la perfetta organizzazione e un ringraziamento a tutti i volontari che in maniera precisa ormai sono diventati esperti ad organizzare questo evento” Nella Pro Mx1, è Matteo Del Coco (KTM – Pardi) a fare la voce grossa, con un secondo, un primo di manche e il successo nella finale Supercampione che gli consente di superare nella classifica di giornata Filippo Zonta (GasGas – Amsil), che dopo la vittoria in gara-1 ottiene due secondi posti. Completa il podio Alessandro Lentini (Husqvarna – Berbenno), mentre il campione in carica Giovanni Bertuccelli (KTM – Pardi) deve accontentarsi della quarta posizione. 

La Pro Mx2 vede prevalere Pietro Razzini (Kawasaki – Fast energy) per un solo punto su Lorenzo Corti (Husqvarna – Parini), dopo un duello a distanza durato tutta la giornata. Terza posizione per Alessandro Sadovschi (KTM – Settempedano II), autore sempre di buone rimonte. Nella Pro 300 il solito Jimmy De Nicola (KTM – Pardi) si conferma in testa, precedendo Gabriele Oteri (Husqvarna – Fathers & sons) e Alessio Bonetta (Husqvarna – Armeniese). Classe 125 ancora nelle mani di Alfio Pulvirenti (KTM – Lazio racing). Il campione in carica ricomincia la stagione vincendo, davanti ad Andrea Roberti (KTM – Pardi), Filippo Pivetta (KTM – Gaerne) e l’ungherese Noel Zanocz (KTM), penalizzato da un ritiro in gara-1 mentre era in testa. Al suo debutto nel Supermarecross, la classe Ama vede Luca Brunzin (KTM – Sabbiadoro) vincere la Mx1 su Andrea Corradin (Husqvarna – Asiago 7C) e Andrea Piccariello (Honda – Shine motorsport). Andrea Messina (KTM – Vr63) conquista la Mx2; Antonino Sardisco (KTM – Tritone) è secondo e Simone Gonnelli (Honda – White blue team) terzo. Nella Minicross Nicolò Alvisi (GasGas – Amx) si aggiudica la giornata con una vittoria in rimonta in gara-2 davanti a David Cracco (Husqvarna – Brogliano), che aveva vinto la prima. Luca Colonnelli (KTM – Lazio racing) completa il podio con la terza posizione. La prima gara del Supermare quadcross, che si corre in abbinato ad alcune prove del Supermarecross, è dominata dal tedesco Miro Cappuccio (Yamaha), vincitore con ampio margine di entrambe le manche. Alle sue spalle nella Qx1 terminano Nicolò Roagna (Yamaha – Team quad Tity & Amarenas) e Lorenzo Taricco (Yamaha – Team quad Tity & Amarenas); nella Sport, invece, primeggia Lorenzo Bortolozzo (Suzuki – El ciodo), con Eddy Ghizzo (Suzuki – Chimax Lonigo) secondo e Alessandro Fontanazzi (Kawasaki – Team quad Tity & Amarenas) terzo. Gli Internazionali d’Italia EICMA Supermarecross si concedono qualche ora di riposo e domani mattina di nuovo tutti pronti a Rosolina, per ripetere lo spettacolo con la seconda prova.

Commenta tramite Facebook
Condividi con i tuoi amici