Buon Natale!

CANTIERE NAVALE VITTORIA-CONSEGNATA L’AMMIRAGLIA DA 75 METRI DESTINATA ALLE FORZE ARMATE MALTESI.

Nello stabilimento di Adria, la cerimonia di consegna dell’Offshore Petrol Vessel più grande mai costruito dall’azienda veneta alla presenza del brigadiere Jeffrey Curmi, comandante delle Armed Forces della Repubblica di Malta. L’unità da 48.5 milioni di euro co-finanziata dall’UE nell’ambito dell’Internal Security Fund sarà impiegata in operazioni di sorveglianza, vigilanza costiera e in alto mare e SAR

E’ l’Offshore Petrol Vessel più lungo mai costruito dal Cantiere Navale Vittoria quello consegnato questa mattina, nel corso di una cerimonia che si è tenuta nello stabilimento dell’azienda veneta, da Luigi Duò, AD del Cantiere Navale Vittoria, al Governo maltese rappresentato dal brigadiere Jeffrey Curmi, comandante delle forze armate del paese. Si tratta dell’unità OPV P71 da75 metri, progettata e realizzata dal Cantiere veneto specializzato nella costruzione di imbarcazioni militari, paramilitari, da lavoro, commerciali e da trasporto fino a 100 metri di lunghezza, destinata a diventare l’ammiraglia delle Armed Forces of Malta e ad essere  impiegata per lo svolgimento di operazioni di sorveglianza costiera, pattugliamento prolungato in alto mare e operazioni SAR.

L’OPV P71, è frutto della commessa, dal valore di oltre 48.5 milioni di euro, ottenuta dall’azienda veneta attraverso la partecipazione a una gara pubblica internazionale facente capo al Ministero della Difesa dell’Isola e co-finanziata (per il 75%) dall’UE nell’ambito dell’Internal Security Fund (ISF) 2014-2020. Il fondo istituito dall’Unione per l’attuazione della strategia di sicurezza interna, la cooperazione in materia di applicazione della legge e la gestione delle frontiere esterne dei Paesi Europei. Durante la cerimonia di consegna avvenuta alla presenza di Maddalena De Luca, Prefetto di Rovigo, Raffaele Cavallo, Questore di Rovigo, Omar Barbierato, Sindaco di Adria, e dei più alti rappresentanti della Capitaneria di Porto di Venezia e Chioggia, l’unità, ha ricevuto la tradizionale benedizione e il “battesimo” dell’acqua con l’entrata in Canal Bianco.

“Sono orgoglioso e onorato di presiedere un momento così particolare della vita di ogni imbarcazione- interviene Luigi Duò, AD del Cantiere Navale Vittoria- La nostra azienda ha profuso il massimo impegno nella realizzazione di questa unità, abbiamo messo al servizio di questo prestigioso progetto tutta la nostra esperienza e competenza, la massima cura e le migliori risorse, maestranze e tecnici, che qui ringrazio per la passione e la dedizione messe in questa impresa. Desidero esprimere, infine, la mia gratitudine verso le Forze Armate di Malta, nella persona del loro più alto rappresentante, il Brigadiere Jeffrey Curmi, per la fiducia e la stima accordata alla nostra azienda, con l’augurio che in futuro ci possa attendere una nuova e sempre proficua collaborazione. Per noi questa imbarcazione ha rappresentato una sfida entusiasmante per gli elevati standard richiesti e per il valore simbolico che ricopre. Oltre ad essere il pattugliatore più grande mai costruito in tutta la nostra secolare storia, opererà nel pieno rispetto dell’ambiente e in ogni condizione meteo marina grazie a uno scafo innovativo che ha superato i test dell’istituto di ricerca olandese. L’unità consentirà, insomma, alle forze armate maltesi un significativo salto di qualità per le capacità di sorveglianze e controllo delle acque nazionali ed internazionali nel Mar Mediterraneo Centrale.”

Commenta tramite Facebook
Condividi con i tuoi amici
  • 11
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
    11
    Shares
  • 11
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (1 valutazione/i, media: 5,00 su 5)
Loading...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: