Premiati i vincitori del Concorso Presepi in Chiesa 2021 – 2022.

ADRIA-Sabato 22 gennaio 2022  si è svolta presso la Chiesa di Carbonara la cerimonia di premiazione della 21^ edizione del “Concorso Presepi in Chiesa” iniziativa promossa  dalla Pro Loco di Adria. Il Concorso dal gennaio 2020 è intitolato a Mons. Francesco Dal Passo a cui era molto caro questo mirabile segno del Natale. A far gli onori di casa Don Maurizio Savella parroco della Chiesa di Carbonara insieme al Sindaco Omar Barbierato, alla presidente della Pro Loco Letizia Guerra, alla vice presidente Silvia Trevisan,.

Presenti anche l’Arciprete della Cattedrale Mons. Matteo De Mori, Padre Gianpio della Basilica della Tomba, il parroco di Bottrighe Don Massimo Barison insieme ai vari esecutori dei Presepi nelle Chiese del Comune di Adria partecipanti al Concorso, al figlio di Mara Crepaldi, Carlo Braga, alla figlia di Luigi Stefani, Monica. La giuria composta dagli artisti Alessandro Cannatà, Tommaso Lucadamo, Silvia Trevisan (artisti) e Lucia Tiozzo (segretario della Fondazione Franceschetti e Di Cola) ben comprendendo le difficoltà a cui sono andati incontro i vari realizzatori in questo periodo di emergenza sanitaria, si è congratulata con tutti gli ideatori ed esecutori delle varie sacre rappresentazioni.

Questi i risultati: 1° premio: Il Presepe della Chiesa Parrocchiale Cristo Divin Lavoratore di si distingue per un allestimento di ottima qualità artistica. Efficace la cura della prospettiva e dei colori che rende l’atmosfera davvero suggestiva. 2° premio: Il Presepe della Chiesa Santuario Madonna dell’Autista di Valliera per la composizione di tradizione carica di simbolismi e caratterizzata da un forte senso mistico della Natività. 3° premio ex aequo: Il Presepe della Basilica Santa Maria Assunta di Adria per un impianto armonico, gradevole e ben proporzionato. 3° premio ex-aequo: Il Presepe della Chiesa Parrocchiale San Francesco di Bottrighe per l’ordinata composizione e per il sapiente uso dei materiali. Il riconoscimento intitolato a Daniele Cattozzo, artista e pittore, che si era distinto nell’arte presepiale e nel restauro di antiche statue, è stato assegnato al Presepe della Chiesa Parrocchiale Beata Vergine delle Grazie di Fasana per la composizione tradizionale e fortemente mistica nella sua essenzialità. Il premio speciale dedicato alla memoria di Mara Crepaldi che, in veste di presidente della Consulta della Cultura aveva promosso nell’anno 2000 l’istituzione del Concorso “Presepi in Chiesa”, unitamente all’assessore all’Associazionismo di quegli anni, Aldo Guido Varolo, è andato al Presepe della Chiesa del Patrocinio di Baricetta che ha realizzato una gradevole composizione di forte tradizione.

Il premio speciale dedicato alla memoria di Luigi Stefani, ex presidente della Pro Loco, che ha contribuito alla valorizzazione delle tradizioni tra cui la realizzazione del Presepe è stato assegnato, invece, al Presepe della Chiesa Parrocchiale San Giorgio di Mazzorno Sinistro che ha realizzato una composizione rappresentante Mazzorno Sinistro durante l’alluvione del 1951 con il recupero di una precedente ambientazione, attualizzando, così. il messaggio natalizio. La Commissione ha deciso, poi, di attribuire una menzione speciale per l’innovazione al Presepe parietale della Chiesa Santuario Madonna dell’Autista di Valliera che utilizza come sfondo la facciata della chiesa stessa. Un’opera creativa diretta dall’artista Nicola Bovolenta che ha coinvolto numerosi giovani della parrocchia che hanno saputo modernizzare il  messaggio cristiano  della natività attraverso una  bella composizione simbolica, artisticamente qualificata, quasi a richiamare l’alleanza fra terra e cielo. A tutti i Presepi è stato conferito un attestato di merito e un ricordo dell’iniziativa che aveva subito uno stop lo scorso anno a causa della pandemia.

Commenta tramite Facebook
Condividi con i tuoi amici