servizi sociali

(Porto Viro, 21 Febbraio 2016) L’assessore  alle politiche sociali Tania Azzalin traccia un breve bilancio dei 20160212_094344 nel 2015 alle famiglie indigenti e annuncia l’erogazione di altri contributi per l’anno in corso.”Abbiamo chiuso il 2015 erogando complessivamente 95mila531,41 euro ai 193 nuclei famigliari indigenti che hanno richiesto un aiuto economico all’ufficio servizi sociali del nostro comune.-annuncia l’Assessore ai servizi sociali Tania Azzalin-. Contributi che riguardano il pagamento di utenze, spese sanitarie, funerarie e buoni spesa. Un dato quest’ultimo, aumentato del 50% rispetto all’anno precedente”.

Secondo i dati forniti dall’ufficio preposto infatti, il comune ha erogato complessivamente 4mila euro di buoni spesa nel 2015 a differenza dei 2mila euro erogati nel 2014 a quei nuclei famigliari in difficoltà economiche.

“ In questo nuovo anno -.prosegue l’assessore- abbiamo già destinato a circa 70 famiglie indigenti, (di cui 7 famiglie di extracomunit20160213_211730ari), 16mila 645 euro .Un importo spalmato in 6.723 euro per il pagamento delle utenze per 36 famiglie, 3mila 200 euro per contributi vari ad altri 22 nuclei famigliari, 870 euro per  le spese sanitarie per 6 famiglie, 1.100 euro per le spese funerarie di altre tre famiglie.  E ancora  1.671 euro per i trasporti effettuati dall’Auser nell’ultimo trimestre del 2015, 1.581 euro per i pasti caldi consegnati dai volontari Auser a 11 persone nel mese di dicembre 2015 e 1.500 euro per i contributi a famiglie con figli disabili”. Importi definiti prima dalla commissione assistenza che ha vagliato le richieste pervenute all’ufficio servizi sociali e poi confermati dalla maggioranza del sindaco Thomas Giacon.

”Per quanto riguarda le emergenze abitative –annuncia il primo cittadino – contiamo entro breve tempo  di consegnare le chiavi delle  abitazioni Ater ai  nuclei famigliari della graduatoria stilata dall’Ater ,in seguito  al bando pubblico  numero 52 del 2014”. ”Per mesi siamo stati immobili a causa dello scarso impegno di chi aveva queste delege, oggi finalmente la situazione si è sbloccata, tra i 4 destinatari, un artista levantino e le famiglie che attualmente vivono nelle casette mobili che saranno smantellare. (Guendalina Ferro-servizio informazione del comune di Porto Viro)

Commenta tramite Facebook
Condividi con i tuoi amici