Buon Natale!

Follia omicida, anziana uccisa a coltellate

Quante volteomicidioportoviro guardando le serie televisive sul crimine pensiamo che sia solo finzione montata ad arte per spettacolarizzare il lavoro di detective e polizia mentre indagano su qualche efferato delitto? Ed anche quando gli eventi di cronaca ci raccontano di efferati delitti in modo così simile alla finzione della tv, la cosa ci tocca poco, pensando sempre che da noi cose del genere non succedono e guardando più la parte investigativa anche in questo caso spettacolarizzata da trasmissioni televisive.

Ma stavolta la follia che porta una persona a commettere un omicidio ed a tentare di farla franca appiccando il fuoco all’appartamento teatro della scena del crimine, si è scatenata proprio a Porto Viro.

Così ieri sera, quando una ragazza che si allenava correndo per via Gorghi ha notato che una casa stava andando a fuoco ed ha avvertito i soccorsi, la notte in questo quartiere si è trasformata in una notte da incubo, fatta di rilievi ed indagini, cellule fotoelettriche ad illuminare ed unità scientifiche in tute bianche nel tentativo di ricostruire l’accaduto. Purtroppo è successo davvero, per la follia scatenatasi in una persona abbiamo perso una concittadina, una signora di 82 anni, Miranda Sarto, vittima di una furia che secondo quanto riportano i media si è sfogata con la violenza di numerose coltellate, e la lucidità di appiccare un incendio nel tentativo di sfuggirne le conseguenze.

Sempre secondo quanto riportato dai media, gli investigatori stanno concentrando le proprie indagini su alcune persone vicine alla donna, e ci auguriamo che presto possano darci un nome e la tranquillità di sapere che questa persona sia messa in condizioni di non poter essere protagonista di altri efferati crimini.

Oggi in via Gorghi c’è ancora un’atmosfera surreale, nel pomeriggio unità dei ris erano ancora al lavoro, mentre un piccolo via vai di curiosi si alternava in un luogo dove l’unica cosa che si percepiva erano gli aloni scuri lasciati da fuoco sopra le finestre e qualche timore in più per la propria sicurezza.

 

 

 

Commenta tramite Facebook
Condividi con i tuoi amici
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (3 valutazione/i, media: 5,00 su 5)
Loading...