Alberto Bergo risponde a tono ad alcuni consiglieri di minoranza che polemizzano sul futuro museo dedicato agli eroi caduti per la patria.

BOTTRIGHE-(RO)-Fa veramente rabbrividire che Gino Spinello, dopo aver duramente attaccato assieme al suo collega Lamberto Cavallari, nel  Consiglio Comunale di Adria il progetto del Memoriale a Umberto Maddalena e degli altri eroi di Bottrighe, nella casa natale dello stesso, oggi si senta di assicurare la sua disponibilità ad onorare Maddalena!
Niente di più falso e bugiardo! Le parole di Spinello e Cavallari ascoltate in Consiglio Comunale e dalle pagine dei giornali, sono sconcertanti perchè dimostrano la loro avversione verso Bottrighe ed i suoi abitanti.
 
Il mal  celato tentativo di nascondere la mano, dopo aver lanciato il sasso, contro associazioni di cittadini, animati dalla volontà di migliorare e far crescere il paese, si svela in tutta la sua realtà, quando si arriva a polemizzare contro la volontà di riaprire la scuola o contro le targhe d’inciampo poste a memoria dei nostri eroi che fanno diventare Bottrighe  il paese  più medagliato d’Italia.  Tutto questo è vergognoso! Come si fa a parlare di ” COMITATO SCIENTIFICO ”  ” BUSINESS PLAN “ progetto di allestimento, pretesi  dalla  Associazione Maddalena, prima di avere la disponibilità dei locali!  Gli attacchi al memoriale a Maddalena ed alla Associazione che da anni lo sta promuovendo, sono vuoti e strumentali. La verità è che ciò che si sta realizzando dà fastidio! e la verità fa male a chi non la pratica, perchè è più comoda la bugia! Ricordiamo cosa veniva detto quattro anni fa in campagna elettorale, da chi oggi volta le spalle alla nostra comunità. Inorridiamo al pensiero di cosa sarebbe successo se queste persone avessero amministrato il Comune di Adria! Massima attenzione per il centro scarsa attenzione per i paesi che compongono il Comune , come da sempre. Ignorando che se i paesi spariscono anche il centro va a fondo. Per questo i nostri sentimenti oggi sono di amarezza e delusione, ma anche di compassione verso chi, sconfitto alle elezioni , continua con i suoi metodi politici ormai superati e sempre più lontani da un popolo che non rappresentano più.    Il portavoce della lista civica di Bottrighe “ORA CAMBIA” Alberto Bergo.
Commenta tramite Facebook
Condividi con i tuoi amici