Inaugurata a Ca Cappellino la sede dell’associazione nazionale reparti giovani esploratori – sezione di porto viro.

PORTO VIRO-(RO)-Domenica 11 settembre è stata inaugurata la sede della sezione “Reparto di Porto Viro”. La cerimonia si è svolta in località Cà Capellino di Porto Viro. Presenti circa 150 persone, tra cui Sua Eccellenza il Vescovo di Chioggia Monsignor Giovanni Dianin, il sindaco della città di Porto Viro Valeria Mantovan, l’assessore Michele Capanna, il Comandante della Stazione dei Carabinieri, Don Alfonso Boscolo, il presidente nazionale dell’associazione Nazionale Reparti Giovani Esploratori Alessandro Augusti, il caporeparto sella sezione di Porto Viro Nicola Lazzarin, i rappresentanti delle associazioni di Porto Viro, la banda musicale della città di Porto Viro e il coro.

L’evento si è svolto nella domenica dedicata alla nascita di Maria già festa per la frazione di Ca Capellino la cui chiesa è dedicata proprio a Maria nascente. Tutto ha avuto inizio alle ore 18:00 con la messa, presieduta da sua eccellenza il Vescovo e da Don Alfonso, dove in una atmosfera di festa monsignor Giovanni Dianin ha tenuto un omelia carica di significato, resa ancor più piacevole dall’armonia del coro della parrocchia di Porto Viro. al termine della messa, accompagnati dalla banda musicale della città di Porto Viro, si è proseguito portando in processione il crocefisso e la statua di Maria bambina lungo via Veniera, per arrivare successivamente ad un capitello pazientemente restaurato dalla sezione reparti giovani esploratori di Porto Viro e nel quale è stata posizionata  la statua della Madonna, donata da Don Alfonso all’associazione scout. Dopo la benedizione della sacra immagine, e la bellissima Ave Maria intonata dal vivo dal cantante,  il corteo si è diretto difronte l’edificio consegnato dalla Diocesi di Chioggia, dove dopo un breve discorso del presidente Nazionale Augusti Alessandro, le autorità presenti, hanno effettuato il taglio del nastro. Accompagnate dal caporeparto della sezione Nicola Lazzarin e dall’istruttore Giovanni Paladina, le autorità hanno visitato i locali adibiti a sede.

Commenta tramite Facebook
Condividi con i tuoi amici