Il tar fissa il 6 aprile la questione ecoambiente

(Porto Viro, 14tar-veneto Gennaio 2015) E’ stata fissata il 6 aprile prossimo la trattazione di merito del ricorso della revoca provvisoria e temporanea dell’affidamento in del servizio di spazzamento  manuale e meccanizzato tra Ecoambiente srl e il comune di Porto Viro. Il tribunale del Tar infatti ha accolto l’istanza cautelare presentata da Ecoambiente srl diversamente da quanto accaduto lo scorso 7 ottobre. Questo significa che il comune di Porto Viro dovrà pagare le spese della fase cautelare per l’importo di 2mila euro – si legge nell’ordinanza del Tar – In merito il sindaco Thomas Giacon ha commentato: “1-1 palla al centro. Sicuramente non molliamo la presa sulla questione e andiamo avanti, in quanto si legge nell’ordinanza del Tar che ci sono dei dubbi che hanno portato a posticipare la discussione senza entrare nei temi specifici il prossimo 6 aprile. Ricordo – conclude Giacon – che la mia Amministrazione ha garantito la continuità lavorativa dei due portoviresi, che derivava dall’affidamento fatto da Ecoambiente srl alla cooperativa Don Sandro Dordi, con l’auspicio che tale cosa si protragga nel tempo”.

Guendalina Ferro

Servizio Informazione Comune di Porto Viro

 

Commenta tramite Facebook
Condividi con i tuoi amici