“Pedalando…vi raccontiamo un Po”

20160304_092901 manifesto Usa la Bici(Porto Viro, 6 Marzo 2016) “Pedalando…vi raccontiamo un Po”è stato il viaggio intrapreso dal gruppo dei freebikers  dalla foce  alla sorgente del fiume Po. Un’esperienza di slow-turism presentata prima alla 72esima mostra del cinema di Venezia poi, nella mattinata di venerdì, agli alunni delle classi quinte dell’istituto comprensivo di Porto Viro. Ad accogliere  gli scolari in sala Eracle e a curare l’iniziativa culturale il consigliere Rita Ferrari.”Si è trattata di una lezione per far conoscere il nostro territorio agli alunni-commenta la Ferrari-  Con la visione di chi, a bordo di biciclette ha percorso la ciclovia del nostro Po, facendo tappa nei comuni che costeggiano il fiume più lungo  della penisola.”Gli scolari, curiosi ed attenti,  dopo la visione del filmato hanno rivolto diverse domande ai quattro intrepidi  ciclo viaggiatori free bikers: Vittorio Cacciatori, Vincenzo Mancin, Mario Mantovan e Mauro Garbin. Tra il pubblico anche gli assessori  all’Ambiente Alessandro Palli e al turismo Silvia Gennari.

“Il prossimo appuntamento previsto nell’ampia progettualità “miele, ambiente e natura” sarà con le lezioni in classe di educazione stradale, da par20160304_092944te 20160304_092954della Polizia Locale, poi l’uso e Manutenzione della Bicicletta da parte dei Free Bikers e infine alla  fine di Maggio l’escursione lungo il fiume Po– spiega il consigliere Rita Ferrari-”.  L’iniziativa  culturale oltre a coinvolgere i Free Bikers, è supportata dai volontari dei sodalizi come Il Gruppo Iniziativa per l’Ambiente, gli Apicoltori del Centro di Cà Capellino, l’Amministrazione Comunale di Porto Viro e l’Istituto Comprensivo di Porto Viro. “Tra le finalità del progetto-commenta Vincenzo Mancin– l’ incentivare l’uso della bicicletta  per una mobilità sostenibile, per ridurre l’inquinamento sulle strade e incentivare la mobilità e la salute dei nostri ragazzi “. (Guendalina Ferro-servizio informazione del comune di Porto Viro) Riproduzione riservata

Commenta tramite Facebook
Condividi con i tuoi amici