Porto Tolle-NATALE CON L’ORGANO A CA’ VENIER.

Sabato 17 dicembre a Ca’ Venier (Porto Tolle), nella Chiesa Arcipretale di San Nicolò Vescovo, si terrà l’attesissimo concerto della XIV edizione della rassegna “Antichi Organi del Polesine”, pronto ad accendere i riflettori sullo straordinario organo costruito da Giacomo Bazzani nel 1887. La manifestazione, organizzata da Asolo Musica ed inserita nel circuito regionale “Cantantibus Organis”, è realizzata grazie al finanziamento del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, della Regione Veneto, della Provincia di Rovigo e dei Comuni di Porto Tolle, Adria, Costa di Rovigo, Lendinara, Rovigo, Villanova del Ghebbo, con il sostegno economico di RovigoBanca. Protagonista della serata un duo composto da talentuosi musicisti: la toscana Lucia Porri e il rodigino Stefano Ongaro, che, nella inusuale combinazione organo e clarinetto, allieterà la serata con un repertorio di musiche barocche e natalizie. Lucia Porri ha iniziato lo studio del pianoforte all’età di 8 anni presso l’Accademia Musicale di Firenze ed ha terminato gli studi presso il Conservatorio “L. Cherubini” di Firenze, diplomandosi in Pianoforte Principale. Dopo il diploma si è perfezionata nel repertorio pianistico solistico, cameristico e come accompagnatore al pianoforte per cantanti lirici col M° A. Trovato. Ha studiato canto lirico con S. Rigacci, S. Taskova, e dal 2009 al 2011 ha collaborato con l’Associazione Lirica “Pietro Mascagni” di Ancona, sia come docente di pianoforte e teoria musicale e sia in qualità di pianista accompagnatore di concerti lirici e sacre rappresentazioni. Dal 2011 al 2015 ha collaborato come organista collaboratore con la Corale Santa Maria a Coverciano di Firenze sotto la guida del M° F. De Vincenzi con cui ha tenuto concerti in tutta l’area toscana, spaziando dal repertorio sacro e profano antico. Insegna pianoforte alla Scuola di Musica “Il Trillo” di Firenze dal 2008 dove alterna anche l’attività di accompagnatore e di docente di teoria e solfeggio. Attualmente lavora come insegnante di pianoforte e come pianista accompagnatore a Firenze e nell’area veneta. Tiene concerti in duo pianistico (Duo Elektra: pianoforte a 4 mani), in duo pianoforte e voce, in duo organo e clarinetto.

Stefano Ongaro ha compiuto gli studi musicali presso il Conservatorio “C. Pollini” di Padova, diplomandosi in clarinetto, a pieni voti, nel 1995 sotto la guida del M° Ivano Fenzi. Nel 2011 ha conseguito, con il massimo dei voti e la lode, il diploma accademico di secondo livello ad indirizzo interpretativo presso il Conservatorio “A. Buzzolla” di Adria. Si è perfezionato ai vari clarinetti prendendo lezioni da musicisti di fama internazionale, avvicinandosi al clarinetto classico. È stato finalista in diversi concorsi nazionali, internazionali e audizioni orchestrali. Dal 1997 svolge attività concertistica, sia come solista sia in formazioni cameristiche ed orchestrali. Ha collaborato con numerose orchestre, fra le quali l’Orchestra del Gran Teatro “La Fenice” di Venezia; l’Orchestra di Padova e del Veneto; l’Orchestra “Philharmonie der Nationen” (Germania); l’Orchestra Regionale Filarmonia Veneta. Attualmente è insegnante di clarinetto presso l’Istituto Comprensivo di Villadose – Scuola Secondaria di primo grado ad indirizzo musicale “Giovanni XXIII”. Il duo Lucia Porri e Stefano Ongaro, nel corso della serata presenterà il seguente programma: Henry Purcell (1668 – 1695) Rondò (Z.T 684) da “Abdelazer”; Johann Sebastian Bach (1685-1765) Aria “O du von Gott erhöhte Kreatur” BWV 121.2; Johann Melchior Molter (1696-1765) Concerto n. 1 in La maggiore, per clarinetto in re; Wolfang Amadeus Mozart (1756-1791) Alleluia dal Mottetto Exsultate, jubilate KV165; Carl Stamitz (1746-1801) Concerto n. 3, per clarinetto. Canti tradizionali di Natale: “Frohliche Weihnacht uberall”; “Alle Jahre wieder”; “Carol of the Bells”; “Gloria in excelsis Deo”; “White Christmas”. L’inizio del concerto è previsto per le ore 21,00. Ingresso libero. Per informazioni: tel. 328.4532974. Facebook: Antichi Organi del Polesine.

Commenta tramite Facebook
Condividi con i tuoi amici