Successo per la IV edizione di “Natale di scacchi a Rovigo – Trofeo Banca del Veneto Centrale”.

ROVIGO-Grande successo per la IV edizione del torneo “Natale di scacchi a Rovigo – Trofeo Banca del Veneto Centrale” che si è svolto domenica 18 dicembre a Rovigo, all’interno del salone d’onore di palazzo Casalini, allestito grazie alla perfetta organizzazione del Circolo Scacchistico Rodigino, con la preziosa collaborazione dell’istituto di credito cooperativo. La manifestazione, nata con l’intento di promuovere il “nobil giuoco” tra le persone e soprattutto tra i giovani, fin dal suo esordio è riuscita ad accreditarsi come una delle principali manifestazioni del panorama scacchistico regionale.

Il torneo, patrocinato del Comune di Rovigo, dal punto di vista tecnico era valevole per il punteggio del ranking internazionale Elo rapid Fide e si è articolato in sette turni con cadenza rapid di 12 minuti con 3 secondi aggiuntivi per mossa. Maestri e giovani emergenti si sono dati battaglia per sei ore tra le 64 caselle bianche e nere, sotto la supervisione dell’arbitro internazionale Giovanni Minei di Chioggia (VE). Oltre quaranta gli atleti presenti, provenienti da diverse località del Veneto e dell’Emilia-Romagna. I partecipanti al torneo e i loro accompagnatori, nonostante un programma di gioco serrato, durante la pausa hanno avuto modo di apprezzare il centro storico cittadino, addobbato per le festività natalizie. Al termine delle sfide, la premiazione ed un apericena per festeggiare tutti assieme tra chiacchiere di scacchi e pacche sulle spalle. Alla cerimonia di premiazione, con il presidente del Circolo Scacchistico Rodigino Stefano Zanirato, presenti anche Tino Testolina, presidente del Comitato Regionale Veneto Scacchi; Erika Alberghini, assessore allo sport del Comune di Rovigo; Marco Cova, caposettore di Rovigo per Banca del Veneto Centrale. L’Assessore Alberghini ha espresso soddisfazione per gli ottimi risultati dell’iniziativa, che ha visto la presenza di molti giovani, oltre che delle loro famiglie. «Gli scacchi sono uno sport che aiuta a sviluppare e a mantenere allenato il cervello. Favoriscono la salute, la crescita e l’aggregazione. Ritengo che manifestazioni come questa, con l’arrivo della bella stagione, possano essere ospitate nei parchi cittadini e offrire, in condizioni di sicurezza e serenità per tutti, ottime occasioni di aggregazione. Spero che, anche in questa prospettiva, la collaborazione tra l’Amministrazione e il Circolo Scacchistico possa proseguire proficuamente».

La classifica finale ha visto trionfare il maestro Fide veronese, Valerio Luciani. Il secondo posto è andato alla giovanissima Asia De Bianchi di Mestre (VE), ex campionessa italiana Under 14. Terzo classificato è risultato Michele Cervati, giovane emergente di Ceregnano (RO). Sul quarto gradino si è piazzato Ermanno Benà di Rovigo. La quinta posizione è stata conquistata da Alberto Celadon di Vicenza. Nell’occasione sono stati assegnati premi speciali agli under 18 che si sono particolarmente distinti nel corso della gara. Il primo dei giovani premiati è stato Budyl Danylo residente a Treviso, seguito dal rodigino Giovanni Lazzarini e da Enzo Pagnan di Badia Polesine. Tra le ragazze, un premio speciale è stato assegnano a Martina Scaranaro di Ceregnano (RO). Al termine della premiazione il presidente del Circolo Scacchistico Rodigino ha ricordato che questa edizione del torneo è stata dedicata alla memoria di due soci prematuramente scomparsi nel corso del 2022: Carlo Pento e Giovannino Landi, entrambi forza trainante delle tre edizioni passate. A queste due figure verranno intitolate alcune nuove iniziative promosse dal Circolo e una borsa di studio. Nel complesso, un evento riuscitissimo.

Commenta tramite Facebook
Condividi con i tuoi amici