PARTITO IL PROGETTO “NUOVE ENERGIE PER L’INCLUSIONE “.

ADRIA-(RO)-E’ partito a palazzo Tassoni  “Nuove energie per l’inclusione” il progetto che coinvolge  persone con disabilità intellettiva e si propone di dare una prospettiva di efficacia nell’ambito dell’inserimento lavorativo e nella ripresa della partecipazione in contesti socializzanti. Ad annunciarlo l’Assessore ai Servizi Sociali Sandra Moda.

Si tratta di  un progetto sperimentale gratuito, che durerà per circa 4 mesi, ed è  offerto dalla Cooperativa Ro.Sa, in collaborazione con l’Ulss 5 Polesana, Abilo Impresa Sociale, Zico Società Cooperativa Sociale e i Comuni di Rovigo, Adria e Lendinara. Un’iniziativa che si prefigge  di rinforzare le autonomie e l’inclusione delle persone con disabilità del territorio della Provincia di Rovigo, attraverso modalità di intervento orientate a rafforzare una prospettiva di crescita sul percorso personalizzato che andrà a lavorare su aspetti come il comportamento sul posto di lavoro, sulla relazione con i pari oltre che sulle strategie ottimali per rendere maggiormente efficace lo svolgimento del proprio compito. –spiega l’Assessore -Parallelamente viene promossa la relazione con le persone e la cultura del piano di vita per ogni beneficiario coinvolto dal progetto, attraverso l’accompagnamento e l’orientamento rispetto alle possibilità offerte dal terzo settore sul territorio. Verranno attivati dei percorsi dove i beneficiari saranno i protagonisti principali, rimanendo però in contatto con le reti istituzionali di riferimento come la famiglia, l’Ulss e i servizi sul territorio. L’equipe di professionisti (psicologi, educatori ed oss) lavorerà per definire e monitorare i percorsi legati all’autonomia e all’inclusione, nella direzione di dare valore alle risorse presenti nelle persone, grazie ad una valutazione del suo percorso all’interno del progetto”.

Commenta tramite Facebook
Condividi con i tuoi amici