Porto Tolle-neo coordinamento del circolo del PD di Ca’Tiepolo.

Lo scorso 23 aPavanatigosto si sono riuniti a Porto Tolle il neo coordinamento del circolo del PD di Ca’Tiepolo, accompagnati dal segretario comunale Massimino Zaninello e dal capogruppo del PD in Consiglio Comunale Gianluca Fattorini, con i due massimi rappresentanti del PD polesano in Parlamento ed in Regione Veneto: rispettivamente il Deputato On. Diego Crivellari ed il Consigliere Regionale Graziano Azzalin. La serata, organizzata dal coordinatore di circolo Andrea Pavanati, ha avuto lo scopo di far conoscere a Crivellari ed Azzalin tutti gli elementi del nuovo coordinamento, in particolar modo le nuove giovani leve, e di informarli e discutere gli obiettivi che questo nuovo gruppo dirigente intende perseguire. Dopo i saluti e le presentazioni di rito, Pavanati ha spiegato che il coordinamento ha l’intento di attrarre nuovi iscritti e di essere da esempio per un costante rinnovamento all’interno dei vari circoli comunali del PD. Per fare questo però non sono sufficienti proclami sterili, bensì è necessaria una costante azione politica che dimostri con fatti concreti che il partito nel Comune di Porto Tolle è vivo ed ha voglia di contribuire per il bene collettivo. Il coordinamento sarà parte attiva non perdendo di vista i progetti dell’Amministrazione Comunale nell’ambito di “Porto Tolle Cantieri 2016”, con particolare attenzione all’ iter di aggiudicazione del “Nuovo centro polifunzionale socio sanitario” (casa di riposo) avendo già ricevuto buona parte delle autorizzazioni necessarie all’avvio del cantiere. Il PD di Cà Tiepolo crede che quest’opera debba finalmente essere avviata e conclusa raccomandando al Sindaco di Porto Tolle Claudio Bellan la massima priorità.

Pavanati ha proseguito la sua relazione sottolineando la necessità che il tanto atteso sviluppo turistico possa concretizzarsi tramite opportune infrastrutture dedicate all’accoglienza come ad esempio la ricollocazione del “Museo della Civiltà Contadina” che, nonostante la sua originalità, oggi è relegato in una sede assolutamente inadatta allo svolgimento dell’attività. Il nuovo coordinamento, ha fatto sapere Pavanati, ha deciso di dare maggiore slancio all’idea dell’amministrazione comunale di portare la sede museale all’interno dell’, che ad oggi si trova vincolata da accordi presi in passato con la Regione Veneto. L’idea ha suscitato l’interesse del consigliere regionale Azzalin e del capogruppo Fattorini, che hanno preso l’impegno di adoperarsi per velocizzare l’iter burocratico.

Molte altre iniziative sono state annunciate come intenzione di dialogo con la cittadinanza espletando in futuro attività convegnistiche informative sui maggiori temi di sviluppo del capoluogo in primis il Turismo. La serata si è conclusa con un plauso da parte di Crivellari ed Azzalin per la voglia di lavorare e le idee espresse dal nuovo coordinamento, rendendosi disponibili ad un costante sostegno.

Commenta tramite Facebook
Condividi con i tuoi amici