osservatorio locale per il paesaggio del Delta del Po

(Porto V12108224_1473217073008638_6510562674086298398_niro, 16 Febbraio 2016) Il sindaco Giacon a Roma per relazionare sul futuro dell’osservatorio locale per il paesaggio del Delta del Po. L’incontro degli osservatori regionali e locali per il paesaggio si svolgerà il 17 febbraio dalle 11.30 alle 16.30 alla Sala Vittorio Emanuele II del Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo a Roma. Alla tavola rotonda presieduta dal sottosegretario Ilaria Borletti Buitoni saranno presenti il sindaco di Porto Viro Thomas Giacon e il direttore Arch. Laura Mosca, a rappresentare l’osservatorio locale per il paesaggio del Delta del Po. Un organismo che  riguarda dieci comuni, di cui nove riferiti al Polesine (Comuni di Adria, Ariano nel Polesine, Corbola, Loreo, Papozze, Porto Tolle, Porto Viro, Rosolina, Taglio di Po) e uno all’Antico Dogado (Comune di Chioggia).

”Si tratta di un altro momento importante del percorso culturale che abbiamo iniziato attraverso l’osservatorio locale per il paesaggio del Delta del Po,  con lo scopo di valorizzare il paesaggio come elemento identitario del  nostro territorio -spiega il primo cittadino Thomas Giacon-“.”Tra gli obiettivi dell’incontro ci sarà l’illustrazione delle attività programmatiche dell’osservatorio locale che rappresentiamo –prosegue  il direttore dell’osservatorio Laura Mosca- e verrà evidenziato come l’osservatorio diventerà un tavolo di discussione permanente sul tema del paesaggio per una rete sinergica con le progettualità strategiche in corso sulla vasta area del Delta, attivate dal contratto di foce del Delta del Po, dall’area interna omonima e dal piano d’azione della riserva di biosfera Delta del Po Mab Unesco”.

Tra i punti all’ordine del giorno ci sarà l’avvio della pagina web “portale degli osservatori”, l’illustrazione delle azioni di sensibilizzazione delle esperienze degli osservatori locali e l’esposizione del rapporto sullo stato delle politiche del paesaggio.

In attesa di altri contributi il comune di Porto Viro ha già beneficiato di un contributo regionale di 5000 euro per il progetto sperimentale per l’integrazione dei contenuti del Piano di Assetto del Territorio per gli aspetti paesaggistici, nell’ottica futura di ottenere uno snellimento delle procedure autorizzative nelle tematiche ambientali e paesaggistiche.

(Guendalina Ferro-servizio informazione del comune di Porto Viro).

Commenta tramite Facebook
Condividi con i tuoi amici