Porto Viro-concerto con la rassegna “Antichi Organi del Polesine”

Doppio appuntamento a Porto Viro

nella chiesa di San Bartolomeo
con la rassegna “Antichi Organi del Polesine”

Sabato 28 novembre a Porto Viro, presso la Chiesa di San Bartolomeo, si terrà un doppio appuntamento con la XIII edizione della rassegna “Antichi Organi del Polesine”.La manifestazione, organizzata da Asolo Musica ed inserita nel circuito regionale “Cantantibus Organis”, è realizzata grazie al finanziamento della Regione Veneto, del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, della Provincia di Rovigo, dei Comuni di Lendinara, Loreo, Porto Tolle, Porto Viro, Rovigo, San Bellino e con il sostegno economico di Guerrato SpA e RovigoBanca.La marchigiana Federica Iannella, docente d’organo al Conservatorio “Buzzolla” di Adria, al mattino condurrà i ragazzi della scuola media “San Domenico Savio” alla scoperta dell’antico organo di Gaetano Callido datato 1787. Nel concerto serale la Iannella presenterà al pubblico musiche di autori barocchi italiani e tedeschi, oltre ad interessanti brani del compositore marchigiano Giovanni Morandi, molto amico di Gioacchino Rossini, che, nelle Marche, ebbe a disposizione molti strumenti costruiti dal celebre organaro Gaetano Callido.Nata a Senigallia, Federica Iannella ha svolto i suoi studi musicali presso il Conservatorio “G. Rossini” di Pesaro, diplomandosi in Organo e Composizione Organistica, e presso il Conservatorio “A. Pedrollo” di Vicenza, dove si è laureata cum laude in Discipline Musicali (indirizzo Interpretativo Organistico). Svolge regolare attività concertistica esibendosi in prestigiosi festival italiani e stranieri: Germania, Francia, Belgio, Austria, Svizzera, Repubblica Ceca, Slovacchia, Polonia, Spagna, Città del Messico, Stati Uniti e Russia. Ha inciso CD come solista, a quattro mani e in formazioni orchestrali, ottenendo riconoscimenti e premi della critica.

Le sue esecuzioni sono state definite “musicali, ricche di temperamento e di vivacità espressiva con talento per l’arte della registrazione”. Laureata in Musicologia col massimo dei voti presso l’Università di Bologna, affianca alla formazione organistica l’attività di riscoperta e di registrazione discografica di musiche inedite e di trascrizioni orchestrali a quattro mani, tra cui le recenti sinfonie di Giuseppe Verdi, incise assieme al collega Silvio Celeghin, per la casa discografica Tactus. Ha curato edizioni critiche di opere liriche e strumentali con particolare riferimento alla produzione organistica del compositore marchigiano Giovanni Morandi (1777-1856). Dal 2003 è direttore artistico del Festival Internazionale Organistico Città di Senigallia, per la valorizzazione del patrimonio organario ed organistico della Diocesi di Senigallia.

Nel corso della serata il M° Iannella presenterà al pubblico il seguente programma: Domenico Zipoli (1688-1726) “Toccata in re minore”; Johann Caspar Fischer (1665-1746) “Chaconne in F”; Johann Adam Reincken (1623-1722) “Fuga in sol minore”; Antonio Vivaldi – Johannes de Gruytters (1678-1741) “Concerto in Fa maggiore” (Allegro – Adagio – Allegro); Giovanni Morandi (1777-1856) “Pastorale per il SS. Natale” (Andante sostenuto – Allegro vivace assai); G. Rossini – G. Morandi (1792-1868) “Marcia militare” (Allegro vivace), “Sonata per organo del celebre Rossini” (Andantino – Allegro brillante); G. Verdi – G. Morandi (1813-1901) “Sonata dalla Polacca” da “I Lombardi alla prima crociata” (Allegro giusto); G. Donizetti – G. Morandi (1797-1848) “Sonata del celebre Donizetti” (Andantino – Allegro brillante); G. Rossini – G. Morandi (1792-1868) “Marcia Pas redoublè” (Tempo di marcia).

L’inizio del concerto è previsto per le ore 21,00. Ingresso libero. Per informazioni: tel. 328.4532974 – Facebook: Antichi Organi del Polesine.

Commenta tramite Facebook
Condividi con i tuoi amici