Porto Viro-Oltre 500 bambibni alla marcia della pace

<—-Rai tg3

(Porto Viro, 29 Settembre 2015)Sono stati oltre 500 i bambini che hanno partecipato stamattina alla marcia della pace a Porto Viro.Un evento  inserito nel progetto nazionale di educazione alla cittadinanza democratica “Pace ,fraternità e dialogo. Sui passi di Francesco”.

L’iniziativa, voluta dall’attuale amministrazione comunale e  in linea con l’enciclica “Laudato si” di papa Francesco, è promossa  dal coordinamento nazionale degli enti locali per la pace e i diritti umani, la rete nazionale delle scuole per la pace e dei diritti umani, la rivista “San Francesco patrono d’Italia” e dei francescani del sacro Convento d’Assisi e la tavola della pace, si prefigge di sviluppare la collaborazione tra la scuola, gli enti locali e il territorio per diffondere la cultura della pace, della fraternità e del dialogo tra le giovani  generazioni.

Gli alunni dei plessi delle scuole elementari dell’ istituto comprensivo di Porto Viro , accompagnati dalle insegnanti, dagli agenti di polizia locale, dai nonni vigili dell’Auser di Porto Viro , dai volontari della protezione civile e dai carabinieri, hanno marciato dai propri plessi scolastici per arrivare in piazza Caduti Triestini, dove si sono aggregati i bambini delle scuole dell’infanzia paritarie e statali.Tra gli  striscioni colorati, le bandierine della pace e le risate dei bambini, il corteo delle giovani generazioni, è giunto al  centro salesiano San Giusto, dove li attendeva le autorità civili, militari ed ecclesiastiche del territorio.

Dopo i doverosi saluti da parte del consigliere di maggioranza Rita Ferrari,e la canzone cantata in coro dagli alunni ” pace sia, pace con voi” don Nicola Munari ha parlato della pace ai bimbi con parole semplici e dirette, con tre esempi che rispecchiano le situazioni di vita  quotidiana 
degli alunni, il sindaco nel suo messaggio di pace si è rivolto  ai genitori presenti e alle insegnanti,  sottolineando  l’importanza di conoscere la storia per evitare che si ripetano eventi tragici di guerra e sottolineando quindi l’importanza della scuola e il dirigente scolastico Giovanni Beltrame ha evidenziato la collaborazione tra le istituzioni per la diffusione di una  cultura per la pace.Al termine dell’incontro il sindaco Thomas Giacon,il  consigliere di maggioranza Ferrari,il dirigente scolastico,le  insegnanti, don Nicola, il comandante dei carabinieri Emanuele Salvagnin e i volontari presenti hanno distribuito ai bambini del pane , quale simbolo di comunione, condivisione e fratellanza. E dopo le interviste di Rai Tre, bambini e insegnanti sono ritornati a scuola   commentando il momento significativo di “pace”

Guendalina Ferro
Servizio Informazione Comune di Porto Viro
Commenta tramite Facebook
Condividi con i tuoi amici