Raid incendiaro, devastate 4 auto

4 auto distrutte in un raid nel cuore di Donada, forse ripicca per la rissa in bar di fine gennaio
4 auto distrutte in un raid nel cuore di Donada, forse ripicca per la rissa in bar di fine gennaio

E’ stato un vero e proprio raid quello avvenuto nella notte tra lunedì 8 e martedì 9 febbraio, nel cuore di Donada a due passi da piazza Marconi, una follia incendiaria che ha coinvolto quattro autovetture.

Ad intervenire celermente verso le 4 per domare le fiamme ed impedire che queste potessero propagarsi ad altre auto ed ai fabbricati vicini, i Vigili del Fuoco della compagnia di Adria, ma delle macchine rimaneva poco da salvare.

Il loro accertamento insieme ai Carabinieri di Porto Viro e di Adria ha portato all’apertura di un’indagine. Sembra infatti che il rogo non sia nato da un guasto ad un’auto, ma un raid in piena regola, pianificato e realizzato da un malintenzionato che ha appiccato due roghi vicini. Due delle quattro macchine coinvolte sono state date alle fiamme direttamente dal piromane, con le fiamme che poi si sono propagate andando ad interessare altre due macchine parcheggiate nelle immediate vicinanze, e danneggiato anche alcuni infissi del palazzo vicino a causa del grande calore prodotto dalle fiamme.

4 auto distrutte nel cuore di Donada, possibile ripicca per la rissa in bar di fine gennaio
4 auto distrutte nel cuore di Donada, possibile ripicca per la rissa in bar di fine gennaio

Alcuni voci in città ipotizzano quale possa essere il vero motivo di questo attentato incendiario: una delle vetture prese di mira potrebbe essere collegata alle persone protagoniste di una furibonda rissa avvenuta in un locale portovirese a fine gennaio di cui parliamo in questo articolo, finita con l’arresto di quatto persone.

Diversi i filmati delle telecamere di sicurezza della zona che potrebbero dare elementi utili alle indagini,  il cerchio si sta inevitabilmente stringendo attorno al responsabile che dovrà rispondere di pesanti contestazioni.

Attraverso i social le primissime immagine delle vetture in fiamme catturate dai telefonini di chi è stato svegliato dal rogo, quelle mostrate in questo articolo sono proprio prese da Facebook

Commenta tramite Facebook
Condividi con i tuoi amici