A Rosolina Mare la settima edizione di “Saperi di Mare”.

ROSOLINA-(RO)-Ritorna anche quest’anno a Rosolina Mare la rassegna di filosofia e cultura del Delta del Po Saperi di Mare, ormai giunta alla settima edizione. Dopo le fortunate esperienze delle scorse stagioni – che avevano accolto figure di prestigio internazionale come il filosofo Massimo Cacciarila kermesse arricchirà nuovamente il calendario rosolinese, nelle serate del 18 e 25 luglio e del 4 agosto, con due nuovi ospiti e una riconferma.

Ad animare il primo appuntamento sarà Luca Taddio, professore di Estetica all’Università degli Studi di Udine. Il suo intervento, intitolato “Filosofia del digitale”, affronterà l’attualissima questione di come internet e tutti i dispositivi digitali con i quali navighiamo quotidianamente abbiano trasformato profondamente non solo la comunicazione, ma anche il nostro modo di pensare, sentire e conoscere. Sarà dunque la volta di Roberta Lanfredini, professoressa all’Università degli Studi di Firenze, che proporrà una riflessione – prevista per l’anno scorso e sfortunatamente annullata per CoVid – dal titolo “L’anima in carne e ossa”, dove si interrogherà sul millenario enigma del rapporto tra anima e corpo. Infine, protagonista dell’ultima serata sarà Massimo Donà, professore all’Università San Raffaele di Milano e già ospite di Saperi di Mare alcuni anni fa. In quest’occasione, verrà presentato uno dei suoi libri più recenti (Sapere il sapore. Filosofia del cibo e del vino, ETS, 2021), suggerendo come anche in aspetti apparentemente semplici o triviali come il mangiare e il bere si annidino, in realtà, indizi profondissimi della nostra cultura e della nostra personalità. Tutti gli incontri saranno introdotti e moderati da Cristiano Vidali, ideatore e organizzatore della rassegna.

I tre appuntamenti si terranno come di consueto alle ore 21:30 presso il Centro Congressi di Rosolina Mare, in Piazzale Europa. Gli eventi, organizzati con il sostegno della Pro Loco e del Comune di Rosolina, si svolgeranno in ottemperanza alle normative CoVid vigenti e, nel pieno rispetto di queste ultime, prevedranno un brindisi e un piccolo buffet al termine dell’incontro. In questo momento sarà possibile interagire con i professori, che si tratterranno oltre il termine della relazione, porgendo loro domande, dubbi o riflessioni personali insorti nel corso della serata. Sarà, inoltre, possibile acquistare diversi libri dei relatori, ispirati (anche, ma non solo) ai temi affrontati durante gli incontri.

Commenta tramite Facebook
Condividi con i tuoi amici