Scritte fasciste sui muri della città.

PORTO VIRO-(RO)-“Apprendo con sconcerto e profonda tristezza che da ieri, 27 ottobre, sono apparse a imbrattare i muri della città di Porto Viro scritte inneggianti al fascismo e al centenario della marcia su Roma”, così esordisce Marialaura Tessarin, ex assessore alle Politiche di Genere del Comune di Porto Viro e dirigente del circolo PD locale.
“A rendere ancora più grave e increscioso il fatto è stata la scelta del luogo: tale scempio è infatti avvenuto nella piazza dedicata a Giacomo Matteotti, eroico martire antifascista ed emblema dei valori della Resistenza. A titolo personale, ma anche a nome del Circolo PD di Porto Viro, esprimo tutto il mio dolore e amarezza nei confronti di questo deplorevole gesto. Mi auguro che vengano giustamente avviate le indagini per risalire agli autori, affinché vengano presi gli opportuni provvedimenti. Così come il circolo PD di Porto Viro condanna profondamente quanto si è purtroppo verificato, auspico che anche da parte di tutti i membri dell’attuale amministrazione giunga oltre che un’adeguata presa di distanza, anche un chiaro segnale di condanna e disapprovazione” conclude la Tessarin.
Commenta tramite Facebook
Condividi con i tuoi amici