Adria si aggiudica il bando del Gal, per collegare “le stanze della storia”.

ADRIA-(RO-Un nuovo percorso turistico collegherà tra loro i musei della Città, in programma anche cartellonistica e un nuovo portale web. Il Comune di Adria si è aggiudicato il bando del Gal Polesine Delta Po, per la realizzazione del progetto “Le Stanze della storia”, progetto che è stato inserito nel programma delle opere pubbliche per il 2024. Gli interventi programmati serviranno a rigenerare  i giardini Scarpari, per i quali si prevede la sostituzione nei vialetti di cordoli,  che andranno a delimitare  le quattro postazioni di facile accesso per le persone disabili,  provviste di sedute, con sistema  Bluetooth, videosorveglianza con codice QR  per esplorare la storia della città.

Una progettualità quella studiata per i giardini Scarpari, che non si limita quindi alla messa a dimora di piante, arbusti e siepi e  al posizionamento di giochi per bambini, come l’altalena e lo scivolo, ma  si prefigge  di raccordare tra loro i musei cittadini  in quattro itinerari storico culturali rivolti alla cittadinanza,  con punto di partenza i giardini Scarpari: il primo con destinazione museo archeologico Nazionale, il secondo con il MAAD, il terzo con il museo della cattedrale e il quarto di 1600 metri, il più lungo, che  si raccorda  con il museo della bonifica “Septem Maria Museum”. Itinerari che saranno arricchiti dalle potenzialità espositive di palazzo Cordella e degli spazi collegati al teatro. Oltre agli interventi di pulizia delle opere monumentali e il ripristino della fontana sarà previsto il posizionamento di un’apposita cartellonistica nei vari punti di accesso alla città etrusca. L’opera dal valore complessivo di circa 307mila euro, prevede il cofinanziamento da parte del Comune di circa 100mila euro.

“SI tratta di un lavoro che porta avanti  la linea programmatica n°68 –commenta l’Assessore Andrea Micheletti- che prevede di adottare una pianificazione turistica del territorio e potenziare l’informazione turistica. Un progetto che consentirà al contempo di concretizzare quanto promesso in campagna elettorale con il marchio Adria, mediante la realizzazione di un portale web e di un sistema di branding e comunicazione integrata. La progettualità riprende inoltre  quella che è una proposta storica di “impegno per il bene comune”, che prevede la riqualificazione delle “stanze della storia” che compongono i giardini Scarpari, vera perla cittadina”.

Commenta tramite Facebook
Condividi con i tuoi amici