Buon Natale!

Il pubblico acclama la Brigantessa dei desideri.

PORTO TOLLE-BOCCASETTE (RO) – Non è cambiata per niente, in questi anni, la Brigantessa. E’ tornata con la sua energia fuorilegge a cantare nel primo live dopo il lockdown, aprendo il set con l’omonimo brano che suona come un inno personale. Teresa De Sio, acclamata dal pubblico come una regina, ha scelto il palco di Tra ville e giardini 2020 per ricominciare il tour. Ieri sera, 18 agosto, nel parco romantico di Tenuta Restelli, a due passi dalla spiaggia selvaggia di Boccasette (Ro), bandiera blu 2020.

Intatto il suo carisma zigano, la mimica spregiudicata, il gesticolare maestoso, quell’accento partenopeo con cui imbecca gli spettatori. Una combattente che invade di sé il mondo e ne denuncia le ingiustizie, mai paga di sognare e di regalare desideri. Appunto. “Puro desiderio” è il titolo del suo album “più recente” (che non si dica “ultimo”, che “pare che uno debba schiattà”), che è stato il cuore del concerto, oltre ai suoi cult, cantati tra gli applausi, come “Voglia e turnà”, “Ariò”, “Aumm aumm”. “Pensavo che il motore del mondo fosse l’Amore – ha detto Teresa dal palco – invece è il Desiderio. Ma il Puro Desiderio, non quello indotto dal consumismo. La forza più potente, trasversale e che ci accomuna tutti”. L’omonimo brano ha davvero gli occhi meravigliati di “una bambina che ha perso il cielo”, una lirica struggente, scandita dagli accordi di chitarra. Tutto il live è stata come un’iniezione di fiducia, una trasfusione di coraggio di vivere, un aerosol di resistenza nel cercare il bello che resta, in un mondo ancora conflittuale, dove magari “ognuno avrebbe diritto ad un quarto d’ora di paradiso”. “O Paraviso in terra”, “Sarebbe bellissimo”, “Tot le chanzon”, “Padroni e bestie”. Brani che restano aspirazioni eterne. Davvero un concerto prezioso, questo live della Brigantessa, che ci ha messo tutta la sua energia positiva, arrivando dritta al cuore dello spettatore. Ad accompagnare Teresa De Sio, tre straordinari musicisti e polistrumentisti: Francesco Santalucia, tastiere sintetizzatori elettronica e percussioni; Marco Bartaccioni, steel, pedal steel e chitarre; Pasquale Angelini, batteria. Tra ville e giardini dà appuntamento a Melara (Ro), la punta ovest del Polesine, nell’area verde Pennacchioni (impianti sportivi), il 20 agosto alle 21.30, per godersi l’ultimo live tour della band Calibro 35, simbolo della library music, col nuovissimo album Momentum.

Tra Ville e Giardini XXI è promossa ed organizzata da Provincia di Rovigo, co-finanziata da Regione del Veneto Reteventi, sostenuta da Fondazione Cassa di risparmio di Padova e Rovigo, con l’organizzazione tecnica di Ente Rovigo Festival e la collaborazione dei Comuni di Adria, Ariano nel Polesine, Badia Polesine, Castelmassa, Ceneselli, Ceregnano, Costa di Rovigo, Fratta Polesine, Lendinara, Melara, Polesella, Porto Tolle, Rovigo.

Commenta tramite Facebook
Condividi con i tuoi amici
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (1 valutazione/i, media: 5,00 su 5)
Loading...