Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario (Primo Levi)

(Porto Viro, 25 Gennaio 2016) “Se comprendere è impossibile, conoscere è necessario”è la frase di Primo Levi scelta dall’istituto comprensivo di Porto Viro per ricordare la giornata della memoria del 27 gennaio. Una lezione curriculare, alla quale partecipernano oltre 300 gli alunni  delle 2 secondarie di primo grado  dell’ nell’aula magna della sede di via Cavalieri di Vittorio Veneto e nella seconda parte dlela mattinata alla scuola  media di Donada. A relazionare il docente Roberto Felloni che approfondirà  i temi macroscopici e i temi di storia locale polesana toccati da quelle drammatiche vicende storiche. La lezione, che durerà all’incirca 90 minuti sarà realizzata con la collaborazione dell’amministrazione coSede-S.D.Savio_-300x225munale che ne sostiene il costo.”Ricordare la Shoah è un dovere morale e istituzionale,  una presa di coscienza collettiva di ciò che l’uomo è stato capace di fare, anzi, di quello che milioni di persone hanno permesso che accadesse-commenta il primo cittadino Thomas Giacon– Una consapevolezza  di ciò che è accaduto e che non deve più accadere”.”Parlare ai ragazzi  della discriminazione razziale, della deportazione e dello sterminio ebraico è un modo per informare i cittadini di domani del tragico e oscuro periodo della storia nel nostro paese, per far sì che tale tragicità non si ripeta ha commentato Rita Ferrari, consigliere di maggioranza con delega alla scuola”.

Guendalina Ferro

Servizio Informazione Comune di Porto Viro
Commenta tramite Facebook
Condividi con i tuoi amici