il virgolettato del sindaco Thoams Giacon sulla questione ecoambiente

Il sindaco Thomas Giacon interviene sulla questione di Ecoambiente, snocciolando i conti della serva che annullano di fatto le polemiche sterili di questi giorni. . “Rimango convinto che quanto stiamo facendo nei confronti di Ecoambiente srl è legittimo,  dal punto di vista politico, economico e  anche amministrativo. In primis perché Ecoambiente srl non ha  mai fornito un dettaglio analitico dei costi nonostante i tanti solleciti. Secondo, perché a dimostrarlo sono le spese. Ma andiamo con ordine. Nel 2012 le spese ammontavano a 477.533 euro per arrivare  al 2015 a 148.936 euro grazie alle azioni dell’amministrazione Giacon . Con la prima gestione Savi Servizi, avvenuta dal 1 settembre al 31 dicembre 2014 in collaborazione  con la ditta Translogistik abbiamo avuto un risparmio in 4 mesi rispetto al piano finanziario 2015 di 3.333euro(iva esclusa).Poi,dal 1 gennaio  al 2 agosto 2015 il servizio era ritornato a Ecoambiente srl, con l’impegno di assumere gli operai che prima lavoravano con la  gestione della cooperativa Don Sandro Dordi per conto di Ecoambiente srl, mentre i costi dello spazzamento inseriti nel piano finanziario 2015 non sono mai stati forniti, come più volte richiesto, in dettaglio. Dal 3 Agosto 2015 al 2 novembre 2015 il servizio è stato affidato a Ecoambiente cooperativa di Rosolina, la quale integra gli operai della cooperativa Don Sandro Dordi come già fatto dalla ditta Savi Service garantendo un risparmio al comune  di 1.734 euro(iva esclusa) in 3 mesi. Dal 3 novembre al 2 febbraio 2016 il servizio è ancora  affidato ad Ecoambiente cooperativa, gli operai ancora al lavoro con un risparmio per il comune  in 3 mesi di 2.234 euro(iva esclusa). Oggi a seguito della revoca  del servizio decretata dal Tar, il servizio è ritornato a Ecoambiente srl la quale  non ha garantito la continuità lavorativa dei due portoviresi, padri di famiglia. Un servizio quello di Ecoambiente srl, a dir poco scadente con operai che girano a vuoto e che si ritrovano al bar  come nulla fosse. Questo verificato grazie ad un controllo da parte di amministratori e tecnici comunali. Mi chiedo come mai tutto questo è ammesso, ma soprattutto mi inquieta il fatto che con Ecoambiente srl due lavoratori rimarranno a casa da lavoro e nessuno batte ciglia. Non sarà mica colpa del sindaco di Porto Viro!! Aspetto con ansia la sentenza definitiva del Tar e allora anche i costi saranno resi chiari costi che ora mettiamo al consuntivo come costi sostenuti dal comune a detrazione di quelli di Ecoambiente srl. Tutto il resto sarà un’altra storia sicuramente a favore del Comune di Porto Viro”.

Guendalina Ferro

Servizio Informazione Comune di Porto Viro
Commenta tramite Facebook
Condividi con i tuoi amici